Al Sole a Mezzanotte la prima edizione della Music & Theatre Summer Review A inaugurare l’arena nel querceto la musica di Daniele Sepe e Bruno Persico, appuntamento a questa sera dalle ore 21:00

<span class="entry-title-primary">Al Sole a Mezzanotte la prima edizione della Music & Theatre Summer Review</span> <span class="entry-subtitle">A inaugurare l’arena nel querceto la musica di Daniele Sepe e Bruno Persico, appuntamento a questa sera dalle ore 21:00</span>

di Isabella Puca

Ischia – Un piccolo palco completamente immerso nel verde, in un’atmosfera quasi surreale  che permette di vivere a pieno la magia della musica o del teatro. È così che si presenta la piccola arena nel querceto, un’idea di Aaron Insenga  che sarà inaugurata con il primo appuntamento il prossimo 15 luglio. Situata all’interno del Sole a Mezzanotte – Parcheggio Via Leonardo Mazzella – ospiterà la prima edizione del Music & Theatre Summer Review 2017 rassegna di musica e teatro che vede la direzione artistica di Giuseppe Iacono. «L’ anno scorso – spiega Aaron Insenga –  abbiamo iniziato in piccolo a luglio e agosto presentando un calendario di soli appuntamenti musicali. Quest’anno abbiamo pensato di alzare il tiro e allora abbiamo realizzato questo piccolo palcoscenico e chiamato amici locali e non». L’idea è quella di far diventare questa piccola arena nel querceto un polo d’attrazione tra musica e teatro off, «la nostra mission – ha continuato Aaron –  non è quella di arricchirci, mi piace la musica dal vivo, amo il teatro, ho questo spazio e allora perché non farlo?». Nove gli appuntamenti che daranno il ritmo a  tutta l’estate. Si inizia sabato 15 luglio alle ore 21:00 con LiveMusic di Daniele Sepe e Bruno Persico feat R&R Combo Orchestra diretta da Luciano Nini. Si continua il 18 luglio con i  Free Times Trio e la funkie fusion dei fratelli Di Meglio e ancora il 22 luglio con  “Racconti di Blues, ovvero il teatro alle radici del Blues”. «Questo del 22 di luglio – spiega Peppe Iacono – sarà un evento particolare. I testi vengono prima recitati e poi eseguiti, si andrà a toccare le radici della musica Blues». Altro appuntamento quello del 29 luglio con il Duo Inondagipsy- Neapolitan Gipsy Music. Le serate continueranno per tutto il mese di agosto, si inizia il 5 con il Pop-rock di Belly Shakers, e si continua il  13 agosto con una serata che vede protagonista Romolo Bianco e il suo spettacolo itinerante, tra musica e teatro, “Na jurnata ‘e sole”. Dopo Ferragosto, il 19 agosto, arriva un momento tutto dedicato al teatro con una piece della Compagnia Balagancik in “Orsù”, un originale adattamento da un lavoro di Checov. «Sarà un’ora intera di Checov – spiega il direttore artistico – una versione molto originale tra farsa e clowneria, un bel compromesso per chi ammette di non seguire certi generi. Per adesso c’è poco teatro, ma l’idea è quello di incrementarlo». Ultimi due appuntamenti il  26 agosto con il med arabic jazz dei  “Segesta” e il 2 settembre, con un’incredibile Blue Stuff Reunion con Mario Insenga. Parliamo di uno dei gruppi blues tra i più noti del panorama musicale italiano, nato proprio da un’idea di Mario Insenga nel lontano 1982.  Tra le caratteristiche che rendono uniche al mondo la musica dei Blue Stuff c’ è l’utilizzo della lingua napoletana nei testi che, con loro, ha viaggiato nei club, teatri e piazze di tutto il mondo. Con i Blue Stuff ha collaborato dal 1991 al 1994 anche Edoardo Bennato che, nei panni del suo alter-ego Blues Joe Sarnataro, ha scelto i Blue Stuff per cantare i mali di Napoli in un CD (“E’ asciuto pazzo ‘o padrone”) ed un DVD (“Joe e suo nonno”).  Un calendario davvero fitto che presenta nomi di rilievo e che di certo darà una bella spinta a questo sano esperimento che vuole investire sulla musica. «In realtà stiamo già pensando all’anno prossimo, vorremmo iniziare prima e rischiare di più aprendo di più al teatro, magari con il cabaret  o la stand up comedy. L’idea è quella di cercare qualcosa di inusuale e perché no, continuare anche per tutto il mese di settembre». INFO | 393 2977 536

Commenti