Barano, Nuovo riconoscimento letterario per Axel Ramirez

Barano, Nuovo riconoscimento letterario per Axel Ramirez

BARANO. Continua l’ascesa nel mondo letterario di Salvatore Di Costanzo, in arte Axel Ramirez. Il regista di Buonopane, noto per le sue rivisitazioni in chiave hard parodica di film famosi, ad un anno e poco meno dal suo esordio da scrittore, ha infatti portato a casa un altro premio. Il nostro concittadino ha difatti partecipato alla XII edizione del premio letterario Europeo “Massa, città fiabesca di mare e di marmo”, indetto dall’associazione culturale “Versilia Club”, patrocinato dalla Regione Toscana e dal Comune di Massa Carrara, con la sua opera prima “Sette Rose per Sofia”, conquistando così il riconoscimento di “Benemerito della Cultura”. Il miniracconto, uscito in tutte le librerie lo scorso anno ed edito dal Gruppo Albatros Il filo, non è stato però l’unica opera scritta dal registra nostrano ed insignita dell’importante riconoscimento. Di Costanzo è risultato, infatti, tra i vincitori del concorso, anche grazie alla poesia “Sognando Agartha” e al “Cielo Sopra Sofia”, racconto seguito, ancora inedito di “Sette Rose per Sofia”. Tutte e tre le opere sono quindi state molto apprezzate dalla Giuria che ha quindi decretato l nostro concittadino vincitore del suddetto riconoscimento. Un riconoscimento che porta così Di Costanzo, già multi premiato come regista, ad affermare sempre piu anche la sua fama di scrittore.

Già nei mesi scorsi, infatti, Ramirez aveva ricevuto, proprio grazie al miniracconto “Sette Rose per Sofia”, dapprima il premio di Miglior scrittore 2017 di libri sull’eros, nell’ambito degli Italian Porn Award, e poi, lo scorso Maggio, il diploma al merito letterario, nell’ambito del Golden Book Award 2018, concorso promosso dall’Accademia degli Artisti di Roma. Ancora una volta, quindi, “ Sette Rose per Sofia” e con essa le altre opere premiate,di Ramirez hanno rappresentato grande soddisfazione per la sua carriera di artista per il nostro concittadino

«Ricevere l’attestato di Benemerito della Cultura – ha commentato di Costanzo – per tutte e tre le mie opera ha un’importanza incalcolabile. E’ un grandissimo onore per me aver ricevuto un riconoscimento che mi valorizza come poeta e come scrittore. Credo che sia il sogno di ogni artista vedere le proprie opere essere rilevanti per il mondo della cultura. Anche perché la cultura per un’artista è sacra, essendo la chiave della conoscenza. E’ solo attraverso essa che l’arte può essere incanalata verso la sua piu importante funzione sociale, ossia mostrare un mondo in grado di cambiare e soprattutto aiutare a cambiarlo». La consegna dell’attestato,dunque, si terrà il prossimo 29 Settembre a Massa in Toscana, nel restaurato ottocentesco Teatro dei Servi a cui seguirà la passeggiata di festeggiamento nelle piazze del Centro Storico, con Sbandieratori, Tamburini, Dame in costume rinascimentale e tutti i vincitori e i finalisti del concorso. Quanto a Di Costanzo, è probabile che lo vedremo quest’autunno nuovamente nelle librerie proprio con il seguito di “Sette Rose per Sofia”.

«Non so ancora – ha infatti, concluso Di Costanzo- con precisione quando sarà pubblicato “Il Cielo Sopra Sofia”. L’ho finito quasi in concomitanza con la scadenza del concorso letterario. Anche se l’ho presentato al concorso devo ancora inviarlo al mio editore. Ad ogni modo, penso che sarà pubblicato nei prossimi mesi autunnali».

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Share This Post

Post Comment