Cava del Melo, pronto il progetto per l’impianto sportivo polifunzionale L’amministrazione di Serrara Fontana prepara la propria corsa ai bandi regionali con un progetto di riqualificazione dell’impianto sportivo di Cava del Melo

<span class="entry-title-primary">Cava del Melo, pronto il progetto per l’impianto sportivo polifunzionale</span> <span class="entry-subtitle">L’amministrazione di Serrara Fontana prepara la propria corsa ai bandi regionali con un progetto di riqualificazione dell’impianto sportivo di Cava del Melo</span>

Campo da bocce con annessa area ludica per una spesa complessiva di circa 300.000 euro. L’amministrazione di Serrara Fontana, guidata dal sindaco Rosario Caruso, guarda al nuovo anno e soprattutto ai finanziamenti che dovrà richiedere, nelle prossime settimane, agli organi regionali e non per la realizzazione di interventi progettuali che vadano a beneficio della popolazione del Comune montano.  È stato,infatti,completato ed è ormai pronto per essere inviato a chi di competenza, il progetto di riqualificazione  dell’impianto sportivo polifunzionale, ubicato in località Cava del Melo. Un’area questa che da anni l’ente comunale sta cercando di portare alla completa fruizione  dei residenti di Serrara-Fontana, attraverso una serie di interventi ed idee progettuali che, tuttavia, non hanno ancora visto, in modo adeguato, il proprio completamento. Dopo aver provveduto, alcuni anni fa, a portare a termine un intervento di ingegneria naturalistica per la sistemazione dell’area verde di Cava del Melo, l’amministrazione montana aveva difatti avviato, nella stessa, la realizzazione un campo di calcetto che allo stato attuale, non è, tuttavia, pienamente fruibile per mancanza di adeguata pavimentazione e di servizi ad hoc. Adesso, però, il primo cittadino di Serrara Fontana è intenzionato ad implementare la zona con interventi che possano vedere la luce almeno entro il 2019. In particolar modo, il piano progettuale, redatto dall’architetto Alessandro Vacca, prevede la realizzazione di due campi da bocce, annessa area ludica, con copertura pressostatica munita di spogliatoi e servizi igienici per una cifra di 318.500 euro. L’obiettivo? Ovviamente quello di variegare l’offerta dei servizi sportivi  e delle aree di svago nel   territorio di Serrara-Fontana. Un obiettivo questo, molto caro al sindaco Caruso che fin dagli esordi della sua  amministrazione ha  manifestato la volontà di garantire alla popolazione montana, sia quella in fascia di età giovanile che quella in età più avanzata, il diritto di poter usufruire di nuove aree ludiche di cui purtroppo il territorio è decisamente poco fornito.

L’amministrazione comunale, dunque,con questo nuovo progetto, inserito anche nel Piano triennale delle opere pubbliche di Serrara-Fontana per il triennio 2018-2020 prepara il proprio assalto ai  bandi regionali e nazionali, ed in particolar modo a quelli  promossi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze nell’ambito del Fondo Sport e Periferie, previsto per le aree svantaggiate e periferiche del territorio italiano.  Nel frattempo, lo ricordiamo, dopo due anni dall’avvio dei lavori, entro la prima metà dell’anno nuovo, la popolazione di Serrara-Fontana dovrebbe finalmente vedere completato il campo di calcetto polivalente nella frazione di Serrara, attualmente in fase di ultimazione e che regalerà  a tutti i giovani residenti del territorio finalmente una nuova area ludica e di svago. Per la serie, meglio tardi che mai.

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Share This Post

Post Comment