CRONACAPRIMO PIANO

Fumata bianca al Capricho, sarà Castagna bis

Una lunga riunione svoltasi nella sede provvisoria del municipio tra le varie anime della maggioranza chiude definitivamente i giochi: sarà ricandidato l’ingegnere che si avvia a concludere il primo mandato

Partita chiusa, manca solo il conforto dell’ufficialità ma la quadratura del cerchio è stata ormai raggiunta. Atteso che la stessa fosse mai stata veramente in discussione. L’attuale maggioranza che amministra le sorti del Comune di Casamicciola Terme si ripresenterà compatta alle prossime elezioni amministrative in programma a fine maggio.

E, adesso è di fatto una certezza, lo farà ripresentando anche il sindaco che ha guidato l’attuale compagine dal 2014. Giovan Battista Castagna, dunque, ritenterà la scalata alla fascia tricolore della cittadina termale. E’ quanto è emerso da una riunione di maggioranza (nemmeno tanto segreta, visto che i convenuti si sono radunati presso la sede temporanea del municipio presso i locali dell’ex Capricho) che si è svolta nel tardo pomeriggio di martedì. Alla presenza del primo cittadino c’erano tutti i protagonisti della vita politica e amministrativa del paese, che hanno avuto l’occasione di guardarsi negli occhi e di discutere anche il da farsi. In fondo, le elezioni non sono poi così lontane e prima ancora la presentazione delle liste, per le quali ormai mancherebbero non più di quaranta giorni. L’obiettivo primario era la quadratura del cerchio e la discussione è stata ampia e articolata ma non è mai trascesa.

Ha prevalso la linea della continuità ma soprattutto quella di evitare spaccature in seno ad una maggioranza, che pure aveva dovuto fare i conti con qualche “canto delle sirene”. E adesso la campagna elettorale può davvero aprire le sue danze

Quello che è emerso, alla fine, è stata la ferma volontà di voler continuare un percorso politico condiviso, con la necessità di aver superato momenti assolutamente drammatici come quelli caratterizzati dal terremoto del 21 agosto 2017 che certamente hanno notevolmente frenato quelli che potevano essere una serie di obiettivi da perseguire e possibilmente raggiungere nel corso dell’espletamento del mandato. Proseguire nel solco della continuità, in maniera quasi inevitabile e naturale, ha portato i presenti a maturare la convinzione che il candidato sindaco alle amministrative dovesse essere quello attualmente in carica, per quanto all’interno della coalizione potessero esserci aspirazioni sicuramente comprensibili e magari anche condivisibili. Ma, prima di ogni altra cosa, essere uniti e compatti anche per evitare che divisioni o incomprensioni potessero paradossalmente rivelarsi “letali” piuttosto che apportare benefici di alcuna natura. E’ chiaro che adesso le adesioni convoglieranno in forma ufficiale e “burocratica” attorno al soggetto politico che poi si ripresenterà al giudizio dell’elettorato casamicciolese chiamato come da prassi a dare il proprio insindacabile giudizio.

Nel day after non mancano i commenti ad un summit che pare aver tracciato una linea chiara ed un solco definitivo. “E’ stata l’occasione per uno scambio di vedute proficuo e sereno – ha commentato il vicesindaco Giuseppe Silvitelli – al termine del quale abbiamo convenuto, laddove ce ne fosse stato bisogno, che uniti e compatti bisogna proseguire nel nostro percorso. Questa è un’amministrazione che rivendica la bontà del suo operato, pur portato avanti tra mille difficoltà ed una vera e propria tragedia come quella di un terremoto, che nessuno metterebbe mai in preventivo. Ciò nonostante, crediamo di essere riusciti a dare una serie di risposte ai nostri concittadini e contiamo di poterlo continuare a fare. Ci riproporremo all’elettorato con la coscienza a posto e con la volontà di incidere ancor più nel processo di ricostruzione, rinascita ma anche sviluppo di Casamicciola. Giovan Battista Castagna? Ha ben operato, anche con l’ausilio della squadra che non ha mai fatto mancare il proprio apporto. I potenziali avversari? Non credo abbiamo nulla da temere, abbiamo anteposto l’interesse del paese e i fatti alle parole. Sono fiducioso del fatto che questo ci sarà riconosciuto e che attorno a questa maggioranza possano confluire nuove ed ulteriori energie…”.

Annuncio

l prossimo passaggio, quello legato ad aperture e papabili “flirt” con varie anime della comunità casamicciolese, lascia intendere che la campagna elettorale può anche entrare nel vivo. Nel frattempo l’impressione è che la blindatura della maggioranza sia anche frutto della volontà di resistere al “canto delle sirene” di diverse pressioni provenienti dall’esterno, che hanno provato a più riprese (il gioco della politica, in fondo, è anche questo) a smontare il giocattolo. Senza evidentemente riuscirci. E adesso, come si dice in gergo, che lo spettacolo abbia inizio. Buon divertimento a tutti, nessuno escluso.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close