Granfondo Ischia 100 km, nuova riunione operativa L'8 maggio l'isola diventa pedonale, scatta la chiusura al traffico

<span class="entry-title-primary">Granfondo Ischia 100 km, nuova riunione operativa</span> <span class="entry-subtitle">L'8 maggio l'isola diventa pedonale, scatta la chiusura al traffico</span>

La grande macchina organizzativa della terza edizione della Granfondo dell’Isola Verde “Ischia 100 km”, prevista per il prossimo 8 maggio, è all’opera per la definizione di tutti i dettagli logistici e pratici della competizione.

Il 21 aprile 2016, presso gli uffici del Commissariato di Polizia di Ischia, i responsabili del Team “ASD Ischia 100” hanno incontrato, in una conferenza di servizi dedicata, i rappresentanti delle forze dell’ordine e delle sei amministrazioni comunali dell’isola d’Ischia.

Durante l’incontro, molto proficuo, sono state definite tutte le specifiche che riguardano la competizione quanto oramai prossima.

La linea di partenza, che come consuetudine sarà posizionata ai piedi del Castello Aragonese, inizierà a popolarsi dalle ore 6.30 di domenica 8 maggio, per poi avere la partenza ufficiale intorno alle ore 7.30.

Le strade isolane vedranno, così, per la mattinata di domenica 8 maggio, una diversa regolamentazione del traffico veicolare per permettere il passaggio in sicurezza degli atleti impegnati nella Granfondo Ischia 100km.

Lungo le strade che costituiscono il circuito (che ricordiamo è diviso in due parti, uno breve da 70km composto da due giri dell’isola e uno lungo da 100km composto da tre giri dell’isola) è vietata la circolazione ad ogni mezzo durante il passaggio dei partecipanti alla competizione.

Varranno le deroghe delle scorse edizioni e cioè sarà consentito il passaggio, regolamentato dalle forze dell’ordine e dal personale presenti ai varchi per alcune categorie di veicoli.

Come riportato anche nelle ordinanze emesse dalle municipalità isolane è vietata anche la sosta a qualsiasi veicolo lungo il circuito della competizione (è prevista la rimozione con carro gru per i trasgressori).

Chi deve recarsi presso le aree portuali per lasciare l’isola o chi vi arriva, deve prestare attenzione agli orari di transito dei ciclisti e prevedere eventuali anticipazioni sulle partenze stesse.

Sul territorio isolano, poi, saranno presenti vari presidi sanitari costituiti dalle ambulanze della Croce Rossa.

Una intera mattinata (le ordinanze emesse coprono una fascia oraria che va dalle ore 6.00 alle ore 14.00) dedicata al ciclismo, alla natura e allo stare all’aria aperta, con la possibilità, per residenti e turisti, di godere di strade sgombere dal traffico dove  passeggiare e ammirare, senza auto e traffico, le particolarità della nostra isola.

If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Share This Post

Post Comment