ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

I giovani e il lavoro, workshop a Casamicciola con la Palmeri

CASAMICCIOLA TERME. Un workshop mattutino al mattino, una simbolica cerimonia nella zona rossa di Casamicciola ed un dibattito nel primo pomeriggio all’Hotel Manzi. Le iniziative Selfiemployment e Resto al Sud e l’importanza dell’alternanza scuola-lavoro sono state presentate sulla nostra isola alla presenza dell’assessore regionale al Lavoro, Sonia Palmeri. Il workshop al Mattei – moderato dal coordinatore de Il Golfo, Gaetano Ferrandino – ha visto tra l’altro la presenza anche di Nicola Marrazzo ma a portare i saluti inizialmente è stato il sindaco di Casamicciola Giovan Battista Castagna: “Vivo quotidianamente con i giovani perché oltre che primo cittadino sono anche docente. Le nuove tecnologie stanno portando ad una trasformazione radicale di tutta una serie di concetti. La scuola deve dare i giusti indirizzi ma i ragazzi devono metterci l’anima proiettandosi in una logica di sfida per quello che può essere il mondo dell’impresa. Occorre mettersi alla prova, mettersi in gioco”. Il consigliere con delega alle Politiche Giovanili ed alla Pubblica Istruzione, Nunzia Piro, ha spiegato che “oggi non c’è più la possibilità di far ricorso al posto fisso e dunque bisogna stimolare l’autoimprenditorialità: ma i giovani non lascino l’isola, qui ci sono e devono esserci opportunità per garantire loro un futuro”.

Nicola Marrazzo ha parlato del turismo 4.0 e dell’importanza degli strumenti necessari per valorizzarlo, poi in rappresentanza del preside Antonio Siciliano ha portato i saluti la vice, prof.ssa Rosanna Pulicati. Ermando Mennella (Federalberghi) ha voluto sottolineare come l’associazione da lui presieduta anche investito oltre un milione di euro per sostenere borse di studio e progetti e solo quest’anno siano stati erogati 64.000 euro e ha riconosciuto il lavoro portato a compimento dalla Regione Campania. Salvatore Lauro (Cotumar) è stato chiaro nel suo intervento: “Si vince facendo sistema, ormai da piccoli non si va più da nessuna parte, poi un’importanza notevole la riveste il territorio: più questo è capace, ha passione e cultura, e più può essere competitivo con gli altri”. A rimorchio c’è stata l’apprezzata testimonianza del ventenne Michele Trani, un giovane che proprio grazie ad un progetto di alternanza scuola-lavoro è stato assunto dal Cotumar, una di quelle favole decisamente dal lieto fine. A Gaetano Lauro è toccato il compito di raccontare il progetto Aenaria e la storia di un gruppo di giovani che è riuscito a trasformare un sogno in attività lavorativa.

A tirare le somme l’assessore Sonia Palmieri: “Ho fatto l’imprenditrice per vent’anni, ecco perché questo argomento mi appassiona ed emozione. Mi piange il cuore che il nuovo governo voglia tagliare i fondi per l’alternanza scuola lavoro, si toglierà la possibilità a tanti giovani di fare esperienze significative. Selfiemployment è un’idea di impresa che può diventare attività di impresa, lo è già stato per cinquecento giovani. La Regione Campania ha stanziato diciotto milioni di euro per far nascere delle aziende, consentendo a tanti ragazzi di rimanere a casa loro, anche su questa splendida isola dalla quale sono giunte diverse proposte che saranno esaminate insieme a Invitalia”. Poi la visita in zona rossa ed il simbolico lancio di cento palloncini, con Sonia Palmieri che in quell’area devastata dal terremoto non è riuscita a nascondere la sua commozione. Nel pomeriggio al Manzi la seconda parte, con la testimonianze di alcuni giovani e la presenza dei delegati di Invitalia, Luigi Bruni e Francesca Pistoia.

 

Annuncio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close