Ischia Ponte, Venerdì borgo in festa, buona la prima! Il borgo libero dalle auto, buona musica dal vivo tutta made in Ischia, specialità gastronomiche e negozi aperti fino a tardi, la ricetta del successo dell’iniziativa dei commercianti

<span class="entry-title-primary">Ischia Ponte, Venerdì borgo in festa, buona la prima!</span> <span class="entry-subtitle">Il borgo libero dalle auto, buona musica dal vivo tutta made in Ischia, specialità gastronomiche e negozi aperti fino a tardi, la ricetta del successo dell’iniziativa dei commercianti</span>

di Isabella Puca

foto Antonio Di Meglio

Ischia  – L’unione fa la forza, non è un semplice detto, ma spesso e volentieri rappresenta la verità e fa al  caso per l’evento “venerdì borgo in festa”, manifestazione organizzata dall’Associazione Borgo di Ischia Ponte, con il patrocinio del Comune di Ischia, che ha visto tutti – o quasi – i commercianti del borgo uniti per realizzare un venerdì tra musica, cibo e divertimento. E la risposta, per questo primo appuntamento, è stata davvero positiva. Tantissime le presenze, tra ischitani e turisti che, richiamati dalla buona musica made in Ischia, hanno passeggiato, intrattenendosi, lungo tutto il borgo fino a mezzanotte inoltrata. Negozi quasi tutti aperti fino a tardi, qualcuno si è attrezzato anche spostando la merce in strada che, finalmente, è stata, per tutta la durata della manifestazione, completamente libera dalle auto. In verità, qualche macchina non ha rispettato il divieto e addirittura, lungo via Seminario, qualcuno ha avuto anche il coraggio di sostare, beccandosi però una bella multa! Sin dall’ingresso di Ischia Ponte è stata la musica ad accogliere i visitatori che si sono trovati catapultati davvero in una bella atmosfera; otto le postazioni musicali, tra band e dj che si alterneranno durante questi venerdì. Bene anche per le attività di ristorazione, alcune delle quali ha aumentato i posti a sedere, che hanno registrato il tutto esaurito. Dal gruppo dei Personal, capeggiati dall’avvocato Paolo Roja, passando per una piazzetta largo convento gremita ad ascoltare e applaudire la bravura dei fratelli Di Meglio e il loro Free Times Trio Smooth, consumando qualcosa seduti ai tavolini dei locali della zona, si giungeva al Piazzale Aragonese dove i The Company Store hanno raccolto ampi consensi con i loro ritmi swing e più di qualcuno non si è trattenuto nel ballo.  Buona musica anche nella piazzetta di Boccia allietata anche da ottimo cibo. E’ bastata una brace, del buon pane e un caciocavallo impiccato; 2,50 euro per gustare questa prelibatezza del nostro sud Italia accompagnata da un bicchiere di vino gratis e tanto divertimento.

<
>

«È andata come speravamo, buona la prima! – Commenta Lucio D’Orta, commerciante e portavoce dell’intera organizzazione – Abbiamo raggiunto il nostro risultato: far vivere il borgo nella sua naturalezza, senza auto e con musica da accompagnamento che non infastidiva chi era seduto a tavola o chi passeggiava». In effetti, la musica delle otto postazioni riusciva a non accavallarsi e gli ospiti hanno potuto godere a pieno dell’atmosfera. «I commercianti – ha continuato D’Orta  – come prima serata hanno risposto bene, sono loro i protagonisti principali e li ringrazio perché sono loro che hanno finanziato la manifestazione. Hanno organizzato iniziative, come ad esempio mini sfilate, senza sapere bene a cosa andavano incontro. Dal prossimo venerdì  mi aspetto migliorie enormi». L’entusiasmo ha contagiato davvero tutti, anche i residenti che hanno compreso lo spirito dell’iniziativa e per una sera, hanno lasciato le loro automobili al parcheggio di Fondobosso, usufruendo della navetta, disponibile anche al mattino successivo, per recuperare le auto «il servizio navetta ha funzionato bene, non abbiamo avuto problemi di traffico e una hostess ha aspettato con gli ospiti la navetta lì a Fondobosso. Insomma credo che abbiamo fatto davvero un buon lavoro e ringrazio l’Amministrazione del Comune d’Ischia e il comandante della Polizia Municipale che ci ha messo a disposizione una pattuglia fuori orario lavorativo e immagino non sia una cosa facile». I commercianti di Ischia Ponte, insieme, sono così riusciti a dare una scossa di vitalità al borgo che così è ancora più bello, «giovedì  sera è stata una serata deludente, ma è sempre così a cavallo della festa di San Vito,  le persone si spostano tutte Forio. Potevamo patire venerdì prossimo, ma abbiamo voluto partire lo stesso perché non volevamo il pienone; essendo la prima volta poteva capitarci qualsiasi tipo di problema dalla luce che saltava ad altro. E invece è andato tutto tranquillo, non c’è stata  confusione. Per la prossima settimana ci aspettiamo il pienone!». L’appuntamento è quindi per il prossimo venerdì, unico stop l’ultimo venerdì di giugno a causa della concomitanza con l’Ischia Film Festival, «è una manifestazione che speriamo di portare avanti fino a settembre, saranno i commercianti a decidere. Il senso dell’evento non è sperare di incassare, ma sperare  che i nostri turisti restino contenti e spesso ci accorgiamo che non è così, soprattutto a Ischia Ponte dove invece di passeggiare si trovano a fare lo slalom tra le auto. Se con cosi poco abbiamo avuto questo risultato vuol dire che c’ da lavorare e se chi è venuto è rimasto contento sono sicuro che tornerà anche nei prossimi giorni».

 

 

Commenti