ARCHIVIO 4

La Cina a Ischia per il primo festival mondiale su benessere e longevità

ISCHIA  – Si è svolto ieri all’Hotel Le Querce il primo festival mondiale su benessere e longevità promosso per il 15esimo congresso mondiale di medicina cinese. Al tavolo della conferenza personalità della Medicina Tradizionale Cinese,  Occidentale   e della Naturopatia, provenienti dalla Cina, dall’Europa e da molte altre Nazioni. Al centro del dibattito la medicina tradizionale Cinese ed Occidentale, la Naturopatia, sulle Tecniche e Trattamenti della Medicina per il benessere, la salute  e la longevità.  Si è parlato, inoltre-  tra le altre cose e nelle diverse ottiche – di prevenzione oncologica e riabilitazione dopo la chirurgia e la radio-chemioterapia, di prevenzione in psichiatria e neurologia, di terapie anti-aging, stili alimentari, dietetica; ancora: dell’attività fisica come agente di benessere e di salute, e della gestione del dolore. Non sono mancati gli interventi istituzionali che hanno visto la presenza del vice ministro alla cultura della Repubblica popolare di Cina, ed il capo del Tempio Shaolin. «Siamo onorati – ha dichiarato il vice sindaco Luigi Di Vaia – che abbiate scelto Ischia per celebrare questo congresso mondiale sulla salute e il benessere. La nostra isola rappresenta uno dei posti migliori al mondo per il benessere in modo particolare per la proprietà delle acque termali. Siamo interessati a che questo rapporto con la Cina possa evolversi in maniera proficua dal punto di vista scientifico culturale, ma anche turistico. In un momento di difficoltà per il settore, siamo intenzionati a mettere in essere tutte le iniziative utili affinché questo rapporto possa crescere». Presente al convegno anche il presidente di Federalberghi Ermando Mennella che si è detto onorato, come ischitano, di ospitare per la prima volta, un così importante convegno. A organizzare, “Tuhe. Associazione di sport dilettantistico e cultura cinese-italiana” in collaborazione con il dipartimento di Sanità pubblica della Federico II, la “Associazione Ricerche ecologia e medicina complementare” e la “Associazione italiana di fitoterapia e fitofarmacologia”, con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Roma e dei Comuni di Napoli e Ischia.  Risale a un anno fa l’incontro tra il sindaco Enzo Ferrandino e una delegazione di medici cinesi presenti in Campania per un progetto di medicina e ricerca finanziato dal Governo cinese. Si trattò di un importante interscambio tra la medicina occidentale, nata a Salerno nel 1242, e quella millenaria cinese, che ha visto un’attenzione particolare alle proprietà curative delle terme dell’isola d’Ischia. Tra i presenti all’incontro anche il sottosegretario di Stato alla Sanità Cinese del Governo Centrale Nazionale di Pechino Zhiyong Wang. La delegazione, invitata dall’associazione “l’Era della Stella Polare”, presieduta da Vincenzo Scancamarra, fu ospite della nostra isola per un pomeriggio terminato  con l’incontro in sala consiliare. Venne, inoltre,  siglato un accordo con la l’ex Università Sun di Napoli, oggi Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”,  dove partirà  un master di medicina tradizionale cinese. Dopo un pranzo rigorosamente ischitano e una visita al Castello Aragonese e al borgo di Ischia Ponte, dove assaggiarono i nostri sapori tipici, lo scambio di saluti con il Sindaco di Ischia e la firma per un accordo di cooperazione che valuterà, in futuro, la costruzione sull’isola di un centro di medicina tradizionale cinese integrato con quello convenzionale occidentale. L’appuntamento ischitano ha chiuso una kermesse iniziata a Napoli lo scorso 16 novembre e che ha visto diverse manifestazioni tra arti marziali, ginnastiche per la salute, esposizione di prodotti, medici e maestri; come un vitale organismo che unisce sport e cultura. Una bella occasione per la Campania che si affaccia così, tramite la medicina, al turismo cinese.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close