La Lega: «Lotteremo contro il feudalesimo imperante a Ischia»

La Lega: «Lotteremo contro il feudalesimo imperante a Ischia»

CASAMICCIOLA TERME – Continua il percorso della Lega-Salvini sull’isola d’Ischia. Dopo i numerosi gazebo organizzati nelle principali piazze di Lacco Ameno, Casamicciola e Ischia per invitare la cittadinanza ischitana al tesseramento al partito politico capitanato da Matteo Salvini, la Lega incontra i cittadini per conoscere istanze, idee e problematiche che caratterizzano il territorio ischitano. Nella sala del ristorante “il Signore degli Agnelli” del comune termale non solo convinti sostenitori e curiosi cittadini, ma anche l’avvocato Francesco Cellamare, presidente associazione forense Ischia e del primo cittadino di Lacco Ameno, Giacomo Pascale ad ascoltare le parole di Vitale Pitone, delegato provinciale per il tesseramento sull’isola d’Ischia, dell’avvocato Agostino Iacono, di Biagio Sequino, segretario provinciale della Lega e candidato alla Camera, nonché la presenza di Giuliana Sorà, candidata alle europee alle scorse elezioni. L’incontro con la cittadinanza è stato cadenzato e caratterizzato dalla trattazione di alcuni dei più importanti problemi che attanagliano l’isola d’Ischia sollevati non solo dall’avvocato Cellamare, che si è concentrato sull’esigenza di far sopravvivere la sede distaccata del tribunale di Ischia, ma anche sui delicati problemi del caro benzina, della sanità e dei trasporti.

Biagio Sequino, segretario provinciale della Lega e candidato alla Camera, primo dei non eletti, ha ricordato come i numerosi appuntamenti previsti sul territorio campano sono e saranno l’occasione per raccogliere istanze e suggerimenti che poi verranno raccolti in un dossier che verrà sottoposto non solo all’attenzione dei numerosi parlamentari in forza al partito leghista, ma anche allo stesso Matteo Salvini, vicepremier del governo e ministro dell’Interno dell’attuale compagine gialloverde che guida il paese.

L’esordio dell’intervento di Sequino è stato particolarmente caustico: “gli ottimi risultati ottenuti dalla Lega su base nazionale- ha ricordato il segretario provinciale – sono bloccati sul territorio da rapporti clientelari che ricordano l’antico sistema feudale. In certe zone dell’isola i cittadini sono considerati alla stregua di sudditi. Un mero bacino di voti a cui concedere, saltuariamente, piccoli contentini. Un sistema che va spezzato. Ed è per questo – ha continuato il segretario in visita a Ischia per il primo incontro ufficiale della Lega-Salvini con i cittadini di Ischia – che intendiamo scardinare questo sistema attraverso una presenza più assidua sul territorio dei nostri rappresentanti, per parlare direttamente con i cittadini e ascoltare i loro problemi che poi sono quelli dell’intera comunità ischitana. Biagio Sequino ha inoltre colto l’occasione per ringraziare l’ingegnere Pitone e gli altri attivisti della Lega per il lodevole risultato ottenuto nei giorni di tesseramento che hanno portato alla Lega 100 nuovi tesserati, un bottino di tutto rispetto tenendo conto che fino a qualche anno fa tale risultato era assolutamente impensabile.

L’avvocato Francesco Pero, non mancando di condividere delicati e dolorosi episodi personali, ha ricordato ai rappresentanti della Lega quanto importante sia affrontare in maniera determinante e incisiva i problemi che riguardano non solo la giustizia isolana, ma anche e soprattutto quelli della sanità, “non è possibile – ha tuonato – che un’isola che contribuisce in maniera così profonda e determinante all’economia della Regione non debba avere un ospedale pronto ad affrontare ogni tipo di emergenza”.

Il sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, dopo aver ricordato che uno delle principali piaghe che attanaglia l’isola è il traffico impazzito che imperversa sull’isola ha evidenziato i primi frutti che il dialogo aperto dalle amministrazioni interessate dal sisma del agosto 2017 ha dato con questo nuovo governo. “Ci auguriamo che il decreto non venga stravolto, per noi non è tutto ma è già un buon risultato e finalmente possiamo iniziare a parlare anche di ricostruzione”.

Giuliana Sorà – dottoressa candidata alle europee con la Lega, prima delle non elette, ha ricordato quanto lavoro c’è ancora da svolgere in Campania per bonificare il territorio dall’inquinamento, fonte di tumori. “La Lega – ha sottolineato – è forte al Nord, ma siamo consci che buona parte del lavoro debba essere svolto al Sud. Dobbiamo batterci per la nostra terra, attraverso un lavoro di squadra. Salvini – ha chiarito la dottoressa – vuole un’Italia unita, il cambiamento sta avvenendo e deve essere particolarmente sentito nel territorio in cui viviamo”. Anche l’avvocato Agostino Iacono ha ricordato quanto importante sia in questa fase il lavoro di squadra per accorciare la distanza che esiste tra politica e cittadini.

Tante proposte, molto entusiasmo e un’irrefrenabile rabbia per i tanti problemi che piegano l’isola e che ancora non hanno trovato una soluzione, questo il mood del primo incontro della Lega con i cittadini dell’isola che conferma il partito in testa ai sondaggi nazionali la compagine più attiva sull’isola d’Ischia.

Antonello De Rosa

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Share This Post

Post Comment