Le suggestioni della festa di Sant’Anna rivivono a Casamicciola con la Pro Perrone Questa sera l’esibizione dei ragazzi dell’associazione nello specchio d’acqua antistante il Pio Monte della Misericordia

<span class="entry-title-primary">Le suggestioni della festa di Sant’Anna rivivono a Casamicciola con la Pro Perrone</span> <span class="entry-subtitle">Questa sera l’esibizione dei ragazzi dell’associazione nello specchio d’acqua antistante il Pio Monte della Misericordia</span>

di Isabella Puca

Casamicciola – Si terrà questa sera nelle acque antistanti il Pio Monte della Misericordia presso il piazzale Anna de Felice (ex ancora), una replica della sfilata della barca dell’Associazione Pro Perrone. Aggiudicatosi il quarto posto, nella sfilata di lunedì 31 luglio durante la Festa a Mare agli scogli di Sant’ Anna, e vincitrice del prestigioso premio Nerone assegnato dalla famiglia dello storico costruttore, riproporranno per la loro Casamicciola la genesi di “Malafemmena” soffermandosi, ancora una volta, sul tema Totò e la musica. «Questa replica – ci racconta Giuseppe Piro, portavoce dell’associazione Pro Perrone – è stata fortemente voluta dall’ attuale amministrazione Castagna ed è già alla sua terza edizione. Tutto questo per offrire alla cittadinanza uno spettacolo entusiasmante e coinvolgente e dare la possibilità, a quanti non avessero avuto l’ occasione di seguire la festa il 31, di godersi appunto il carro del proprio comune con più tranquillità». La barca della pro Perrone di Casamicciola, la notte di Sant’Anna, è stata la prima a occupare la baia; al centro di tutta la narrazione, la canzone “Malafemmena” e la sua genesi. Mentre sulla barca appare Totò, tutt’intorno è una danza tra tamburelli e putipù gli stessi che risuoneranno stasera, per un evento che  promette di essere attraente grazie a musiche e tanto divertimento. Il tutto si ripeterà allo stesso modo con le musiche e i testi che hanno accompagnato la messa in scena la sera dello scorso 31 luglio. La sfilata del loro carro è stata uno dei momenti più emozionati anche per la lettera tratta dagli scritti di Liliana De Curtis, affidata alla voce di Aurora Cecchi. «Ciao papà, sono anni che sei andato via, hai lasciato tutti noi orfani della tua spontaneità. Io ti sento, sei qui con le tue maschere; la tua musica ha accompagnato le storie d’amore di tutti noi, hai fatto ballare e piangere. Papà scriveva canzoni per amore, versi che descrivevano l’animo napoletano. Dal riso al pianto con maestria, le sue innate doti istrioniche lo rendevano fulcro di ogni attenzione. La musica per mio padre era un mezzo per esorcizzare le sue inquietudini ha sempre scritto d’amore e di dolore e “Malafemmena” le racchiude tutte e due». «Cogliamo l’ occasione – ha spiegato ancora Piro per conto dell’Associazione – per rimarcare che quanto realizzato a bordo della zattera è stato fatto da bambini e ragazzi utilizzando materiali semplici e non pericolosi come colla, giornali, spugne e cartoni oltre a pennelli e tempera, insomma una vera e propria officina Sant’ Anna Made in Casamicciola. Un’ esperienza unica che promette di continuare alla grande». È il terzo anno che l’associazione Pro Perrone partecipa alla costruzione della barca di Sant’Anna, aggiudicandosi un premio Funiciello e ben due volte il premio Nerone. «Ogni anno – ci racconta ancora Giuseppe – cerchiamo di migliorarci e fare sempre meglio, però quello che davvero importa è creare rapporti e amicizie. Si è formato un gruppo di giovanissimi e ragazzi davvero importante. Sant’ Anna quindi assume per noi anche un valore sociale e di aggregazione, aldilà della competizione. Voglio sottolineare che chiunque sia salito sulla barca non è un professionista come le ballerine che sono ragazze del nostro gruppo capaci di poter fare una coreografia, così come chi ha pitturato i pannelli disegnando Totò sono ragazze con capacità artistiche sviluppate, ma non ancora professioniste». Emozionatissimi i bambini che per età anagrafica, pur avendo partecipato alla costruzione del carro, non hanno potuto esibirsi con gli altri al centro della baia, per loro, quella di stasera a Casamicciola, sarà la loro prima Sant’Anna.

 

Commenti