MARE ASSASSINO Tragedia ieri pomeriggio a Forio. Le impetuose acque di Cava dell'Isola travolgono e si portano via la giovane esistenza di Alessia Piatti, diciottenne napoletana in vacanza ad Ischia. Inutili i tentativi di rianimarla. Alla madre il doloroso compito di sbarcare sull'isola per il riconoscimento della salma, il magistrato ha disposto l'autopsia. All'ombra del Torrione, nonostante la bandiera rossa lo vietasse, in tanti imprudentemente hanno fatto il bagno anche dopo il drammatico episodio

<span class="entry-title-primary">MARE ASSASSINO</span> <span class="entry-subtitle">Tragedia ieri pomeriggio a Forio. Le impetuose acque di Cava dell'Isola travolgono e si portano via la giovane esistenza di Alessia Piatti, diciottenne napoletana in vacanza ad Ischia. Inutili i tentativi di rianimarla. Alla madre il doloroso compito di sbarcare sull'isola per il riconoscimento della salma, il magistrato ha disposto l'autopsia. All'ombra del Torrione, nonostante la bandiera rossa lo vietasse, in tanti imprudentemente hanno fatto il bagno anche dopo il drammatico episodio</span>

Non c’è stato nulla da fare per la ragazza napoletana che ieri pomeriggio, benché prontamente soccorsa, è morta annegata nelle acque tra Cava dell’isola e la baia di Citara. La vittima della furia dei violenti marosi che in queste ore stanno flagellando l’isola verde si chiamava Alessia Piatti, aveva diciott’anni ed era originaria di Rione Alto, quartiere del capoluogo partenopeo. La giovane era in vacanza sull’isola (risulta che avesse fittato un piccolo appartamento con due amiche), e ieri pomeriggio aveva deciso di trascorrere una giornata sul noto arenile sito nel Comune di Forio, ignorando che quello sarebbe stato il suo ultimo bagno. Secondo le testimonianze dei suoi amici Alessia si trovava sul bagnasciuga, allorquando è stata improvvisamente trascinata in acqua dalle forti onde, che purtroppo non le hanno lasciato scampo così come gli scogli contro i quali è andata a sbattere.

CONTINUA A LEGGERE SUL GIORNALE IN EDICOLA

Commenti