CRONACAPRIMO PIANO

Niente fondi per l’estate di Forio, Iacono: «Con 15 vigili farò lo stesso i controlli»

Lo scorso anno Ischia e Forio sono stati protagoniste del progetto ‘Spiagge Sicure’ e destinatarie di fondi del Ministero dell’Interno. Quest'anno tocca a Casamicciola e Forio

Grazie al progetto Spiagge sicure per l’estate 2018 i Comuni di Forio e di Ischia hanno beneficiato un finanziamento del ministero dell’Interno pari a 50 mila euro. Fondi spesi per la sicurezza. Quest’anno, invece, saranno beneficiari del contributo i Comuni di Casamicciola e Lacco Ameno. E se ci sono due amministrazioni che esultano, altrettante si dispiacciono.  “Quest’anno non tocca a noi”, ha detto con dispiacere il comandante Giovan Giuseppe Iacono “Mi fa piacere per Casamicciola e per Lacco Ameno, ma ovviamente mi dispiace per noi”. Il comando della Polizia locale di Forio è costituito da 15 vigili urbani, comandate incluso. “Assicureremo alla nostra comunità ed ai turisti presenti a Forio – spiega – comunque un servizio di controlli nell’intero territorio comunale con un occhio particolare alle spiagge. Ovviamente non potrò impiegare più di un paio di unità”.   Per l’estate 2018 Forio, così come Ischia sono stati protagonisti del progetto ‘Spiagge sicure’ ed i risultati sono stati lusinghieri. “Sono state oltre 70 le contestazioni per illeciti amministrativi e penali rilevate durante il progetto spiagge sicure”. Questi i numeri diffusi dal comandante della Polizia municipale di Forio, Giovan Giuseppe Iacono. Nel corso dei tre mesi del progetto finanziato dal Ministero dell’Interno con 50 mila euro “sono stati sequestrati 5365 oggetti pari ad un valore di oltre 12.700 euro”.

Si tratta di borse, foulard, vestiti, piccola bigiotteria, cover di smartphone, cocchi, gelati, granite e cianfrusaglie varie trovate in possesso di ambulanti che volevano venderle pur non avendo alcuna licenza. Questi beni sono finiti sotto sequestro. “Al momento il nostro deposito – ci conferma il numero uno di caschi bianchi di Forio – è ancora pieno di questi beni sequestrati. Aspetteremo che sia trascorso un anno per poi donarli ad associazioni benefiche che operano sul territorio”. Con questi piccoli oggetti le associazioni senza scopo di lucro presenti sul territorio di Forio potranno organizzare delle pesche di beneficenza per le loro attività a sostegno dei meno fortunati. Nell’ambito dei controlli c’è stato anche un episodio di oltraggio a pubblico ufficiale. “Grazie al progetto “Spiagge sicure” – ha incalzato Iacono – il Comune di Forio, con quello di Ischia, hanno beneficiato di un finanziamento ministeriale di 50mila euro per il potenziamento di uomini e mezzi della Polizia locale per i servizi sulle spiagge”. Controlli anche in mare, lungo la costa ed i tratti balneabili, per contrastare il malcostume dei diportisti.  

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close