CRONACA

Piazza degli Eroi, ultimato il primo restyling

Arrivati gli otto nuovi alberi che caratterizzeranno l’area dopo l’importante serie di lavori

Ieri pomeriggio sono arrivate le otto jacarande, la nuova alberatura che caratterizzerà Piazza degli Eroi. Gli addetti, nel posizionare le piante, hanno rimosso le transenne e le recinzioni che precludevano l’accesso ai pedoni nelle aree che sono state oggetto del profondo restyling della centralissima piazza di Ischia. In arrivo, attesi a giorni, ci sono anche ulteriori elementi d’arredo che completeranno questo primo “step” delle opere che ha ridisegnato il volto della zona: tra questi elementi sono ricomprese alcune griglie di protezione per gli alberi, oltre a ulteriori piante per le aiuole installate.

Si tratta in sostanza di ritocchi che però potranno essere agevolmente apportati anche in presenza dei pedoni, che potranno usufruire degli spazi senza disagi. A breve partirà il cantiere per l’altro lotto di opere, relativo al lato della piazza nei pressi dell’edicola, dove nascerà una nuova area pedonale dove ora le auto posteggiano in corrispondenza dell’antica stazione di servizio rimossa alcuni anni fa. Il vantaggio di questa seconda parte dei lavori sarà dato dal fatto che non comporterà attraversamenti della sede stradale, in quanto il deposito dei materiali avverrà sullo stesso lato della piazza interessata dal cantiere: in tal modo non vi saranno disagi per la circolazione, e il resto della piazza sarà completamente fruibile per i cittadini e i turisti che già iniziano a popolare le nostre strade.

Nell’area già ultimata, davanti alla Ciocciolateria, è possibile osservare una rientranza accanto alla zona pedonale, concepita per consentire la fermata degli autobus senza intralci e rallentamenti per il traffico veicolare sulla carreggiata. Analoga soluzione verrà realizzata nella parte opposta dove i lavori andranno a iniziare. In qualche modo, dunque, è stata mantenuta la previsione secondo cui per fine mese la gran parte dei lavori sarebbe stata terminata.

Foto Franco Trani

Annuncio
Tags

Articoli Correlati

Un commento

  1. Come in tutte le cose, quando ci sono dei cambiamenti, per la maggiore piacciono perchè vengono visti come una novità, ma di fatto penso che sia poco pratica. 1°: C’è l’abitudine di fare sempre aiuole perchè il verde di per se è sempre ben accetto, solo che qui, il verde non centra proprio niente con il verde naturale del luogo (vedi pineta), in più come tutti i giardini che si fanno su questa isola, puntualmente li si abbandonano dalla manutenzione che col tempo fanno anche peggio come effetto visivo. La rotonda per le auto è troppo piccola e creerà solo più confusione al traffico. ( Le rotatorie che sono state create dai Francesi per eliminare gli incroci, se si vanno a guardare, sono molto più grandi facilitando meglio il flusso delle auto), detto questo è solo parer mio, gli ingegneri e gli assessori al traffico sono altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close