Il presepe degli studenti del Mattei ispirato a Casamicciola La grotta è una casa caduta durante il sisma eppure è lì tra le macerie che Gesù nasce per dare speranza

<span class="entry-title-primary">Il presepe degli studenti del Mattei ispirato a Casamicciola</span> <span class="entry-subtitle">La grotta è una casa caduta durante il sisma eppure è lì tra le macerie che Gesù nasce per dare speranza</span>

Casamicciola – Ci sono eventi che è impossibile dimenticare, restano impressi nella memoria dei più e riaffiorano nel quotidiano, improvvisamente, inevitabilmente. Per questo Natale gli alunni dell’ istituto Enrico Mattei di Casamicciola  hanno realizzato un presepe ispirato al terremoto subito dall’ isola lo scorso 21 agosto. La rappresentazione parla di come adesso non abbiano più la loro scuola e seguano le lezioni nella sede a Lacco Ameno. La grotta è una casa caduta durante il sisma eppure è lì tra le macerie che Gesù nasce per dare speranza. E’ questo un presepio davvero significativo che rimanda alla mente quello che vi abbiamo raccontato a inizio dicembre. Autore quella volta era il giovane ischitano Giorgio Migliaccio, nel suo presepe niente case di cartone se non il loro involucro. Tutt’intorno  un paese distrutto, proprio come la zona del Majo, ma su quel che resta del tetto di una casa, la natività con la Madonna vestita di nero,  l’Addolorata, la stessa recuperata illesa dalla chiesa di San Giuseppe al Fango che invece ha subito ingenti danni.

 

 

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Share This Post

Post Comment