ARCHIVIOARCHIVIO 5

Processo Sirenella, non c’è stata nessuna zuffa

Egregio Direttore,

In relazione all’articolo del giornale da Lei diretto, pubblicato il giorno 24 gennaio 2019 intitolato “Zuffa al ristorante a Lacco Ameno arriva la condanna” si osserva che il giudizio che ha visto coinvolti, loro malgrado, i miei assistiti non ha quale capo di imputazione il reato di rissa. Nel dispositivo letto al termine delle udienze del giorno 23 gennaio 2019, il Giudice monocratico del Tribunale di Napoli, Sezione Distaccata di Ischia, dottor Capuano ha derubricato i capi di imputazione a carico dei signori Monti Carmine ed Aurelio De Luise. Si preannuncia che, attesa la assoluta ingiustezza degli addebiti mossi a carico dei miei assistiti verrà proposto ricorso in tutte le opportune sedi giudiziarie a tutela della verità e del buon nome dei medesimi. Pertanto attesa la assoluta falsità di quanto intitolato in prima pagina, si chiede di elidere la parola “zuffa” impropriamente adoperata nella intestazione de Il Golfo del giorno 24 gennaio 2019.

Ischia, 25.1.2019

Avv. Emanuele Di Meglio

 

Annuncio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close