Raccolta Nu a Forio, Coppola: «Siamo alle tragicomiche natalizie» LA LETTERA

<span class="entry-title-primary">Raccolta Nu a Forio, Coppola: «Siamo alle tragicomiche natalizie»</span> <span class="entry-subtitle">LA LETTERA</span>

Nel corso della serata di ieri Augusto Coppola ha inviato una pec al sindaco e ai dirigenti del Comune di Forio. Al centro della missiva, l’atavica questione relativa alla raccolta e al trasporto della nettezza urbana nel territorio all’ombra del Torrione. Di seguito vi riportiamo, nella sua interezza, la lettera inviata da Coppola ai vertici dell’ente di via Giacomo Genovino.

Ho potuto verificare che a tutt’oggi la raccolta dei rifiuti nelle piccole strade del paese – effettuata normalmente mediante porter e qualche furgoncino – è svolta anche mediante l’utilizzo di un automezzo porter privato, non iscritto all’albo gestore rifiuti. Ciò a causa della carenza di automezzi porter, la quasi totalità dei quali è “fuori uso”, a causa di guasti tecnici non riparati. Un parco macchine k.o! I pochi porter idonei, dei quali, da informazioni assunte, due vanno continuamente in ebollizione, sono utilizzati, per forza di cose, su due turni lavorativi, mattina e pomeriggio, non riuscendo comunque a svolgere un servizio efficiente, con il completamento delle linee di raccolta e una conseguente lunga e intollerabile permanenza dei rifiuti in strada.

Ma vi è di più: il porter privato di cui sopra, per una evidente incompatibilità di accoppiamento con i compattatori, viene scaricato a mano negli stessi e non mi dilungo con ulteriori commenti, che risulterebbero estremamente sgradevoli. Tutto questo a pochi giorni dalle festività natalizie! Senza inoltre considerare che i compattatori (salvo qualcuno?) sono automezzi vetusti (vecchi di decenni) e in condizioni meccaniche e di utilizzo che ho già descritto ampiamente in altra comunicazione (pec del 4 settembre 2016). Tutto ciò, a mio avviso, è causa di decadenza del contratto, in quanto costituisce inadempimento contrattuale grave.

Per quanto esposto, sollecito la Sua persona e i dirigenti in indirizzo per conoscenza ad adoperarsi perché l’Ente eserciti con immediatezza i poteri ispettivi, al fine di verificare quanto segnalato e quindi l’esistenza di comportamenti in contrasto con l’appalto, a garanzia dei lavoratori del “cantiere di Forio” e dello svolgimento del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti.

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Share This Post

Post Comment