Sotto Tiro di Mizar, le residenze fasulle.

Sotto Tiro di Mizar, le residenze fasulle.

Il sito ufficiale del Comune di Ischia riporta un numero di abitanti di 19.726 riferito a qualche anno fa. Qualche giorno fa ho letto che per circa trecento abitanti il Comune non ha potuto usufruire di un finanziamento avendo superata la soglia dei ventimila abitanti. Secondo voi quante sono le residenze fasulle nel Comune date negli ultimi anni?

Il Governo ha emanato una norma che abbassa le tasse al 7% di tutti i pensionati che scelgono di vivere in un Comune al disotto dei ventimila abitanti. Ischia che sta cercando di invertire la rotta della crisi di presenze turistiche perde anche questa occasione? Ma sarebbe in grado Ischia di soddisfare le esigenze dei pensionati che vorrebbero trasferirsi ad Ischia? Nelle attuali condizioni del paese e delle sue strutture penso di no. Da qui dovrebbe nascere l’esigenza da parte degli amministratori e degli industriali del turismo a programmare il futuro dell’isola.

Ormai sembra imprescindibile che bisogna pensare ad Ischia come meta annuale di ogni tipo di turismo. Passato il periodo delle vacche grasse una programmazione a dieci anni sembra indispensabile. Vi sono anche gli strumenti di intervento da parte delle amministrazioni comunali. Bruciato il Distretto Turistico, voluto da Benedetto Valentino e per miopia non fatto partire da mediocri Sindaci,rimangono i fondi europei 2020/2027 e Invitalia una società di sviluppo urbanistico dello Stato a cui ha aderito immediatamente il Commissario al terremoto di Casamicciola. Badate bene il “Commissario”

Benedetto Valentino mesi fa consigliò al Sindaco di Ischia di chiedere ad Invitalia la collaborazione finanziaria per la mobilità nel nostro Comune. Sembra che dopo 4 mesi sia partita una lettera.

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Share This Post

Post Comment