CRONACA

UNIVERSIADI Di Scala: Dove sono i 5.600 del bando Aru?

“Apprezziamo lo sforzo del collega De Pascale impegnato a reclutare ben 2.000 volontari della Protezione Civile da impiegare in 22.000 turni nel corso delle Universiadi, ma che ne sarà intanto dei 5.600 giovani volontari individuati dal bando Aru che, nonostante le iniziative politiche del nostro capogruppo Armando Cesaro e una dichiarata apertura del Commissario Basile, sono ancora in attesa di sapere se riceveranno almeno un rimborso spese?”. Lo afferma la consigliera regionale campana di Forza Italia, Maria Grazia Di Scala.

Per la consigliera Di Scala “è intanto evidente l’assoluta carenza di programmazione di un governo regionale costretto a far fronte alle proprie inefficienze col ricorso ad un volontariato della Protezione Civile solitamente impiegata in caso di emergenza”.

“In una regione aggrappata all’improbabile reddito di cittadinanza e nella quale più che altrove risulta evidente il fallimento del decreto dignità – sottolinea -, ci saremmo aspettati maggiore attenzione verso questi 5.600 giovani chiamati alla delicata funzione di interfaccia tra l’Aru e le delegazioni dei 160 Paesi partecipanti”. “A loro – rimarca Di Scala – avremmo potuto garantire un decoroso contratto a termine mentre, se non si correrà immediatamente ai ripari, si e no riconosceremo una colazione a sacco”. “Francamente, rispetto ad un investimento regionale di oltre 200 milioni di euro – conclude – ci saremmo aspettati qualcosa di più”.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close