SPORT

Barano, il cuore non basta, l’Afro ne fa tre

I bianconeri non riescono nell’impresa e finisco per cedere tra le proprie mura alla grinta degli avversari che tornano in terra ferma con in tasca il bottino pieno

Barano 1

Afro 3

barano: Di Chiara, Cuomo (Rosi al 65’), Manieri, Conte (Sirabella al 77’), Capuano, De Simone, D’Antonio (Castaldi al 59’), Di Spigna (Oratore all’85’), Arcamone A., Sburlino, Selva. A disp.: Arcamone R., Pascarella, Buono, Pesce, Scritturale. All.: Mennella.

Afro Napoli: Petriccione, Diakaby, Di Costanzo, Fernandez, Iannuzzi, De Giorgi, Pacheco (Padin all’88’), Suleman, Sherif (Goncalves al 73’), Diop (Nguende al 93’), Tomasin. A dsip.: Lopez Medel, Franza, Agbassa, Sheler, Conte, Romano. All.: Ambrosino.

Arbitro: Andolfi di Ercolano;

Reti: 30’ Diop (Afro Napoli), 52’’ Suleman (Afro Napoli), al 75’ Castaldi (Barano), 90’ Fernandez (Afro Napoli)

Note: Ammoniti: Conte al 7’, Di Chiara al 52’, De Simone all’87’ (Barano); Di Costanzo al 31’, Diakaby al 76’, Fernandez all’83’ (Afro Napoli). Calci d’angolo: 2 per il Barano, 3 per l’Afro Napoli.

Niente da fare per la squadra di mister Gianni di Meglio, l’Afro Napoli United sbancano il di Iorio calando un tris che non ammette alcuna replica. A nulla è servita infatti la rete di Castaldi a circa un quarto d’ora dalla fine, gli aquilotti incassano la sconfitta. Che non era una gara facile questo lo si sapeva e soprattutto era una partita da obiettivi completamente diversi per entrambe le compagini o meglio per il Barano, visti i pochi interessi di classifica dell’Afro-Napoli. Mentre il Barano perde punti salvezza vitali, la squadra di mister Ambrosino vince 3-1, in una gara controllata senza troppi affanni dall’inizio alla fine. Davvero blandi i ritmi degli aquilotti per poter impensierire la formazione avversaria. Ma andiamo per gradi e passiamo alla cronaca della partita.

INIZIA IL PRIMO

TEMPO

Scese in campo entrambe le formazioni determinate e convinte, le squadre si affrontano con sistemi di gioco diversi: 3-5-2 l’Afro Napoli e 4-2-31 il Barano.

Decisamente più offensiva appare la mentalità degli ospiti che occupano meglio il campo e sviluppano una manovra più incisiva.

Per i primi venti minuti di gioco nulla da segnalare, i ritmi sono alquanto lenti e non vi sono poi azioni degne di note.

Al 27′ la prima palla goal è di Diop, che gira a lato da ottima posizione.

Ma al 30′, lo stesso attaccante di testa mette alle spalle di un incolpevole Di Chiara.

Al 33′ ottimo tiro dalla distanza di Cuomo che su calcio di punizione sfiora il montante a portiere battuto. Il primo tempo si chiude sullo 0-1, si va al riposo.

INIZIA IL SECONDO

TEMPO

Nella ripresa il Barano appare molto più carico e determinato e giungono anche le prime vere fiammate offensive dei padroni di casa. Siamo al 46′ quando Conte calcia dalla distanza alto.

Al 48′ tiro di Fernadez dal limite parato da Di Chiara.

Al 50′ Sburlino ben servito in area da Selva batte il portiere Petriccione in uscita, ma Iannuzzi salva sulla linea.

Al 51′ altra occasione degli aquilotti: la palla su calcio d’angolo attraversa tutta l’area ma nessuno colpisce per la deviazione verso la porta avversaria.

Ma la reazione, d’inizio ripresa, del Barano viene spenta dal 2-0 dell’Afro-Napoli, giunto al 57′: assist di Pacheco e tiro dal limite di Suleman che trova l’angolino basso.

Al 59′ Castaldi sostituisce D’Antonio, limitato molto dalla difesa “molto fisica” degli ospiti.

Al 74′ Sburlino ben servito da Arcamone viene murato da Petraccione, e sull’angolo che ne deriva arriva il 2-1.E’ proprio Castaldi di testa a mettere in rete. Al 84′ altro brivido per Petraccione: Selva di stesa sfiora il secondo palo dopo aver anticipato tutti sul primo palo. Ma al 90′ Fernandez vince un con trasto al limite e di precisione mette nell’incrocio dei pali per il definitivo 3-1.

Il Barano di mister Gianni Di Meglio resta quidni ancorato a un terzultimo posto che incominca un pò a pesare, anche se mancano ancora diverse partite alla fine.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close