SPORT

Lacco Ameno, pari a reti bianche a Ottaviano

Ottaviano 0

Lacco Ameno 0

Virtus Ottaviano: Polise, Pianese, Iannello, Somma (Parisi al 36’), Garofalo, Falanga, Aveta, Cocozza, Evacuo, La Pietra, Ciniglio. Panchina: Ammendola, De Falco, Bruscino, Iuliano, Giordano, Longobardi. Allenatore: Iervolino.

Lacco Ameno: Mazzella, Capuano, Montagnaro, Palomba, Tessitore (Iacono al 33’), Monti, Cantelli (Matarese al 28’), Barile (Lombardi al 40’), Savio, Mattera, Filosa. Panchina: Zabatta, Dinu, Zavota, Errichiello, Romano, Iovene. Allenatore: Lauro.

Arbitro: Andrea Savoia di Benevento;

note: Ammoniti: Ianniello, Cocozza, Somma (Ottaviano); Mattera (Lacco Ameno). Espulsi: Mattera 55′ (Lacco Ameno)

Finisce zero a zero allo stadio comunale di Ottaviano tra la squadra di casa ed il Lacco Ameno. Un pari che in un certo senso fa comodo ad entrambe e che permette ad entrambe le formazioni di restare nei piani alti della classifica e quindi ancora della zona play off.

Una gara non facile per la squadra di mister Iervolino che tra l’altro si è ritrovata poi a disputare gran parte della ripresa in inferiorità numerica per l’espulsione al 55′ di Giovanni Mattera.

Un primo tempo con ritmi non elevati e poche vere occasioni lascia spazio poi ad una ripresa sicuramente più entusiasmante. Anche se nei primi quarantacinque i padroni di casa si ritroveranno a recriminare un rigore, che l’arbitro lascia correre.

La risposta del Lacco Ameno non si fa poi attendere molto: azione pericolosa di Mattera ma nulla di fatto. Al 9’ altro episodio, o meglio un altro eventuale rigore non concesso. Questa volta sono gli ospiti a chiedere la massima punizione per fallo in area, ma anche questa volta l’arbitro sorvola. Col passare dei minuti la partita entra più nel vivo e gli isolani pressano alto mentre l’Ottaviano effettua cross alti cercando la torre Ciniglio. Al minuto 27 pericolosissimo Tessitore ma l’Ottaviano si salva. Poco dopo i padroni di casa tentano di sorprendere gli ospiti con un veloce contropiede, ma interviene il portiere Mazzella che mette le cose in ordine. Alla mezz’ora il gioco si fa più interessante anche perché le squadre si allungano. Al minuto 38 ad andare vicino al gol è il Lacco Ameno con un tiro di Cantelli sul quale il numero uno dell’Ottaviano, Polise, si salva con affanno. Risponde l’Ottaviano con un veloce contropiede iniziato da Pianese e finito da La Pietra, ma l’azione non si concretizza. Lo stesso numero 10 La Pietra ci riprova poco dopo con un velenoso tiro uscito di poco. Termina così il primo tempo.

La ripresa non offre particolari emozioni. Ma la svolta poteva avvenire al minuto 10 quando Mattera, per doppio giallo, ha lasciato il campo anzitempo. L’Ottaviano, però, non è stato in grado di sfruttare la superiorità numerica per quasi tutto il secondo tempo. Primo vero squillo arriva al minuto 19 con un tiro insidioso da fuori area di La Pietra ma la palla esce fuori. Il Lacco, dal canto suo, fa buona guardia e non si disunisce.

Massima attenzione sul bomber di casa Evacuo, oggi non brillante come in altre occasioni. Nei minuti finali si accende la partita ed a provarci è l’Ottaviano allargando il gioco e cercando i cross in mezzo.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close