ARCHIVIO 2

2017

Ecco per cosa intendo battermi quest’anno. Per l’applicazione delle ordinanze sindacali sul divieto di importazione ed uso dei saponi non bio  al 100% sull’ isola.

Per l’emanazione di  una ordinanza dei sei sindaci dell’isola per la pulizia da sterpaglie e caduta dei muri a secco dei terreni incolti.

Sulla stretta osservanza del codice della strada che ci permetterà di avere una vivibilità elevata in tutta l’isola

Per la non costruzione dell’obbrobrioso pontile che si intenderebbe realizzare all’interno del porto di Ischia

Per l’eliminazione del posteggio dei camion della spazzatura nella zona del Soccorso e praticamente dinanzi al belvedere di Citara che soltanto un sindaco miope può consentire.

Per la rinascita di Cava dell’isola.

Per la rinascita turistica di sant’Angelo.

Per i controlli delle autorità prefettizie sulle manchevolezze delle pubbliche amministrazioni nei controlli d’istituto.

Per i controlli sugli stabilimenti balneari che non smantellano le strutture stagionali.

Per la creazione sulla spiaggia dei Maronti di un sistema di intrattenimento per i giovani onde evitare il caos prodotto nei centri storici da discoteche rumorose.

Per il successo del Distretto turistico e del GAL, Gruppo agricolo locale.

Starò insieme al gruppo che sostiene il miglioramento della Sanità locale. Faccio notare che la maggior parte delle battaglie che, ingenuamente, mi accingo ad affrontare, non hanno bisogno di grosse risorse finanziarie. Basterebbe un po’ di impegno della società civile per rendere a quest’isola una speranza per un domani migliore.

Articoli Correlati

Rispondi

Controllare Anche
Close
Back to top button
Close