CRONACAPRIMO PIANO

29 anni e già magistrato: l’ischitana Ilaria Chiocca è tra i più giovani d’Italia

Agli iscritti erano 4.500 e sono passati in poco più di 300. Lei è Ilaria, ischitana doc. La passione per la corsa e arti marziali non l’hanno mai distratta dalle sue ambizioni. Ora è sicuramente tra i più giovani d’Italia ad intraprendere un incarico di grande prestigio.

E’ stata una dei quattromilacinquecento candidati a consegnare, a giugno 2019, gli elaborati relativi alle prove al concorso in magistratura tenutosi a Roma e tra i quasi trecento a risultare idonea. Due giorni fa si è dovuta misurare con la prova orale, tenutasi al Ministero di Giustizia e, ancora una volta, i risultati sono stati brillanti. Oggi Ilaria Chiocca, ischitana doc, classe 1991, attende di iniziare la sua carriera da magistrato. La proclamazione ufficiale è prevista a febbraio 2021 e, a marzo, prenderà servizio al tribunale di Napoli affiancata per due anni da un tutor. Un obiettivo difficile, quello di Ilaria Chiocca, che richiede non solo una grande preparazione ma anche grande spirito di sacrificio. Legata a Ischia, ama correre sul lungomare Casamicciola-Lacco Ameno, appassionata di taekwondo, un’arte marziale coreana e uno sport da combattimento a contatto pieno. La contattiamo telefonicamente. Lei si mostra quasi sorpresa quando le viene chiesto di raccontare la sua bella storia.

  • Ilaria ci racconti un po’ il suo percorso di vita e di studi.

Ilaria Chiocca:«In questi anni non ho mai smesso un giorno di studiare. Lo studio era il mio migliore amico, l’unico fedele in grado di restituirmi più del tempo che io donavo a lui».

«Nessuno ha mai detto che sarebbe stato semplice, ma solo che ne sarebbe valsa la pena! Questa è stata la frase che ha accompagnato il mio percorso di vita e di studi. Nel 2010 conseguo il diploma all’Istituto Liceo Classico di Ischia, già determinata e consapevole della salita che mi avrebbe aspettata decido di iscrivermi al corso di Laurea in Giurisprudenza, ma non per diventare un avvocato, bensì un Magistrato. Sapevo che occorreva essere rapidi, concentrati ed efficaci, il tempo era denaro e non era un lusso a me concesso farlo scorrere in maniera infruttuosa».

  • Dopo l’iscrizione a Giurisprudenza

«Nel 2015 conseguo la Laurea in Giurisprudenza in anticipo, quattro anni e una sessione con il massimo dei voti, lo avevo detto il tempo era denaro, due anni dopo conseguo la Specializzazione in Professioni Legali e nel 2019 supero l’esame di per la professione di Avvocato. Ero contenta ma non soddisfatta, il mio sogno era diventare un Magistrato essere al di sopra delle parti, degli interessi in gioco».

  • Quindi il suo destino non era fare l’avvocato?

«Esatto! Percepivo con freddezza e decisione che il mio destino non era difendere anche l’indifendibile, sebbene sia un diritto costituzionalmente garantito, ma non toccava a me. La giustizia sostanziale, l’applicazione e il rispetto della legge dovevano essere il faro della mia coscienza. Ognuno ha il suo ruolo in questo mondo e io avevo il mio. Mi era chiaro che per superare il concorso in Magistratura serviva un quid pluris, una conoscenza minuziosa, tecnica, al contempo dottrinale e giurisprudenziale, dovevo acquisire la capacità di ragionamento giuridico applicato agli istituti e risolvere la questione sottoposta alla mia attenzione. Frequento per tre anni un corso di preparazione al concorso di Magistrato Ordinario il quale ha avuto il merito di arricchire la mia preparazione e capacità critica. In questi anni non ho mai smesso un giorno di studiare, esso non mi ha mai spaventato o intimorito anzi, lo studio era il mio migliore amico, l’unico fedele in grado di restituirmi più del tempo che io donavo a lui».

Ads
  • Quando partecipa al concorso in magistratura?

«Nel giugno 2019 la mia prima consegna al concorso di Magistratura, nel giugno 2020 i risultati: Idonea. Emozione, meraviglia, gioia, orgoglio, ammirazione era questa la tempesta di sensazioni che animava la mia mente in quel momento, ma anche in quell’istante non persi la concentrazione e non spiccai il volo. Non ora, non era ancora il momento. Sgomberai il campo da mille emozioni e ritornai con la testa sui libri, quei libri che ancora per una volta erano rimasti fedeli. Tre mesi di studio intenso, concentrato, non esisteva più nulla».

Ads
  • E così arriva il 14 ottobre…

«Una data che ricorderò per sempre. Il 14 ottobre 2020 la prova orale esito: Promossa! a ventinove anni. Il mio sogno si era cristallizzato, il mio destino era oramai scritto, era giunto il momento di prendere il volo. Sì…… ora posso e devo volare!»

Nella foto Ilaria Chiocca che l’altro ieri ha superato brillantemente l’ultima prova orale per diventare magistrato. A marzo 2021 prenderà servizio al Tribunale di Napoli.

Articoli Correlati

16 Commenti

  1. Bravissima. Io ho capito troppo tardi che questa era la mia vocazione. Ho consegnato a giugno 2019 come te ma non ho superato diritto amministrativo. Sono libero professionista da 27 anni (dottore commercialista) e dal 2018 sono iscritto anche all’Ordine degli Avvocati della mia Provincia (esame da avvocato superato subito). La tua storia mi dà ancora più forza. Congratulazioni

  2. Congratulazioni Giudice! Leggere la tua storia, mi ha riportato indietro col tempo. Appena laureata, ro anch’io decisa a diventare Magistrato professionale. Poi arrivata alle soglie dei 30 anni, scelsi di metter su famiglia. I miei tre figli mi stanno ripagano della rinuncia. Peraltro l@ vocazione del giudicante, sono ugualmente riuscita ad appagarla, esercitando la funzione di Giudice di Pace da quasi 18 anni. Ci definiscono “onorari”, ma io mi sento un Giudice”a 360 gradi. A te Ilaria, auguro ogni soddisfazione nella vita e nel lavoro..

  3. La media di chi vince il concorso ha 29 anni e non ha tutto questo clamore.
    Complimenti alla candidata e complimenti alle centinaia di altri candidati che hanno superato l’esame a 29 anni.

  4. Gentilissima Ilaria, complinenti innanzitutto. La Magistratura è una Ustituzione importante per il nostri sistema demicratico. Il nobile laviro del Magustrato deve avere come riferimento cittadino al quale garanture e tutelare i proori diritti inviolabili, ponendo la Verità e il rispetto della dignità di ogni uomo al centro delle attività, deglu uomini. Le nuove risorse umane di qualità, ricondurra’ la Magistratura al Sui ruolo di akutentico Garante del funzionamento delle istituzioni. Un sincero augurio di buon lavoro Ilaria.

  5. Bravissima, hai creduto in te stessa con ammirevole determinazione ed ottenuto i risultati. Pur non conoscendoti è emozionante leggere il tuo percorso di studio. Auguri Ilaria

  6. Auguri dottoressa le auguro una serena carriera, sperando che sia inparziale nel giudicare, e non piegarsi a logiche politiche o clientelari, ché faccia rispettare la nostra costituzione e le nostre leggi. Glielo augura una persona che ha sbagliato con la legge e sta pagando il suo errore, non sono né istruito né forse molto intelligente, però credo nel mio paese, anche se abbiamo un governo di incapaci.ancora auguri e buon lavoro. Viva l’Italia e la sua democrazia

  7. Auguroni bravissima Ilaria. La tua caparbieta’ è determinazione e bravura ti hanno fatto conseguire questo splendido risultato. Anch’io torno indietro nel tempo, quando mi laureai nel 1991 l’anno della tua nascita, anche per me era il mio sogno, ma non riusciì a superarlo, perché non ebbi uguale determinazione. Contenta comunque del mio percorso bancario. Sii sempre ‘giusta’ e imparziale. Ti abbraccio pur non conoscendoti. Maria Grazia Primiceri

  8. Complimenti! Quando si crede fermamente in qualcosa e ci si impegna seriamente per raggiungere un obiettivo, i risultati arrivano alla grande. Auguri di buon lavoro! Bravissima!

    1. Complimenti e congratulazioni da cui si veda la sua determinazione una ragazza in gamba e che sa cosa vuol dire prefissarsi un’obbiettivo e raggiungerlo.
      Complimenti Magistrato Chiocca e le auguro un sereno Lavoro.
      Auguroni

  9. Esattamente cosi:Giusta, determinata, caparbia, meticolosa, certa dell’obiettivo, costante, un carattere forte, che va avanti senza timori e ottiene esattamente quello che vuole! Senza paura, si dedica completamente allo studio.
    Complimenti! È il mio modello di donna! È una roccia, io voglio essere così!

Rispondi

Back to top button