Statistiche
ARCHIVIO 4

In 500 per il primo giorno di casting de “L’isola che non c’è” il nuovo film di Gabriele Muccino

di Isabella Puca

Ischia – Si sono presentati in 500 per la prima giornata di casting del film “L’isola che non c’è”, il prossimo film che Gabriele Muccino girerà sulla nostra isola. ll regista  de “L’ultimo bacio” e “La ricerca della felicità” qualche mese fa era già qui per scegliere le location di questo suo ultimo film che sarà prodotto da Marco Belardi della Lotus Production, società del gruppo Leone Film. Dopo “L’estate addosso”, girato tra Roma e San Francisco, la nuova pellicola avrà un’ambientazione tutta italiana, anzi isolana e Ischia è già nel pieno del fermento. Tra gli attori che nei mesi di settembre e ottobre daranno vita alle scene, secondo le prime indiscrezioni, Pierfrancesco Favino, che Muccino aveva già diretto ne “L’ultimo bacio” e in “Baciami ancora”, Claudia Pandolfi e Stefania Sandrelli. E alle 13:00 di ieri erano già 200 le comparse provinate al casting che è durato poi per tutto il pomeriggio; un gran lavoro per la Ischia film Commission di Michelangelo Messina. Fuori all’hotel Continental tanti i volti noti del palcoscenico ischitano, attori amatoriali che hanno voluto tentare la strada del cinema, ma anche tanti curiosi, giunti lì per caso, o perché guidati da qualche amico, che hanno atteso il loro turno. Età, altezza, precedenti esperienze, città di residenza, queste le semplici domande fatte agli aspiranti attori che, in tre minuti e due scatti, potranno essere scelti e perché no, si vedranno presto sul grande schermo. Tra i volti noti c’è Teresa Sasso, attrice e regista; tante volte l’abbiamo vista esibirsi sul palco del Teatro Polifunzionale, ma ora ha pensato di aggiungere al suo curriculum anche quest’esperienza, «è una situazione nuova per la nostra isola. Amo il teatro, ma ho pensato perché no? Per me è la prima volta, è un’esperienza e invoglio anche i giovani a farla». Con lei anche sua figlia. Qualche altro tra gli attori ischitani nutre la speranza di far qualcosa in più che la comparsa e perché no, riuscire finalmente a sfondare nel mondo del cinema. Poco più in là, ad attendere il proprio turno, ci sono tre giovani avvocati, «eravamo in tribunale – ci raccontano – abbiamo visto formarsi un capannello di gente fuori al Continental e abbiamo pensato di provare. Sarà divertente!». Qualche altro attende il suo turno leggendo il giornale, sfogliando un libro e così Ischia sembra tornare a essere l’isola del cinema. Ad attendere di prendere parte al casting ci sono anche le signore Maria e Anna, sono due sorelle e non è la prima volta che partecipano alle riprese di un film come comparse.  «Siamo qui perché ci divertiamo – ci raccontano – abbiamo girato “il talento di Mr Ripley”, poi “Il Paradiso all’improvviso” con Pieraccioni e l’ultima è stata la fiction  “i delitti del cuoco con Bud Spencer”. Io ho preso parte a cinque film – ci dice Anna – e ho fatto quasi sempre la comparsa, Maria invece ha detto anche qualche battuta». Con sé hanno entrambe un album di foto che testimonia le passate esperienze e che le ritrae accanto a Leonardo Pieraccioni, Beppe Fiorello e altri attori che sono passati per Ischia. «Ci siamo iscritte la prima volta e da allora ci hanno sempre chiamato. Durante le riprese del “Talento di Mr. Ripley abbiamo insegnato ad attori che impersonavano sacerdoti siciliani a dire l’eterno riposo perché non lo conoscevano. Questa volta abbiamo dovuto ripetere i casting nonostante non abbiamo più l’età richiesta – dai 18 ai 75 anni ndr – , ma com’è che si dice? Tentar non nuoce».

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x