CRONACA

A Barano abbonamento alle strisce blu per i “tartassati” del metano

La chiusura delle strade interne ha creato pregiudizio per i residenti, i quali, pur avendo spazi di sosta autonomi, sono costretti a sostare nelle aree a pagamento o in altri stalli lontani dalle proprie abitazioni, solo per queste persone il comune ha realizzato un abbonamento a 15 euro mensili

Anche se meno invasivi rispetto all’inverno, i lavori per la metanizzazione a Barano stanno continuando. Sono soprattutto le strade periferiche del territorio a essere interessate dalle operazioni che proseguono a singhiozzo, a causa delle frequenti piogge che hanno caratterizzato un maggio e un inizio giugno non baciati da un clima che non è di certo stato un attrattore per i turisti, figuriamoci per portare avanti lavori così delicati.

I lavori nelle strade più interne del comune di Barano hanno costretto alla chiusura di zone ad alta densità abitativa. Porzioni di territorio non particolarmente comodi da raggiungere a piedi e che necessitano l’utilizzo costante di autovetture. Come ad esempio sullo Schiappone, dove i residenti vivono in case che non solo sono distanti dalle arterie principali diverse centinaia di metri, ma anche in salita. Non il massimo della comodità. Ma anche nei casi più semplici, per i proprietari di autovetture costretti a subire le conseguenze dei lavori, le cose si fanno difficili. Nei giorni in cui gli operai si adoperano per terminare nel più breve tempo possibile le operazioni per la messa in posa dei tubi pensare di uscire di casa con la propria autovettura risulta essere impossibile e allo stesso modo tornare a casa. Unica possibilità è di posizionare le auto in strada, parcheggiando lungo le strisce blu che costellano le strade di Barano.

Oltre il danno quindi la beffa. Non solo c’è l’impossibilità di poter portare le proprie auto vicino casa ma si è costretti anche a pagare cari ticket per il parcheggio. Tante le lamentele per questa anomalia. A questo proposito il comandante della Polizia Municipale ha recepito l’opportunità di istituire un pagamento mensile pari a 15 euro per la sosta nelle aree a striscia blu, esclusivamente in favore dei residenti che si trovano nelle strade interessate dai lavori di metanizzazione. La chiusura delle strade interne ha quindi creato pregiudizio per i residenti, i quali, pur avendo spazi di sosta autonomi, sono costretti a sostare nelle aree a pagamento o in altri stalli lontani dalle proprie abitazioni;

Ecco quindi che il vecchio abbonamento trimestrale è stato modificato mediante l’istituzione di un abbonamento mensile, ma solo per venire incontro a chi è stato danneggiato e lo sarà ancora durante la conclusione dei lavori. Un piccolo palliativo per un problema di non poco conto.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker