CULTURA & SOCIETA'GALLERIA

A Ischia Ponte la festa finale dei Pon del Circolo didattico 2

Strade invase dai bambini che hanno salutato l’anno scolastico mostrando a genitori e passanti i lavori realizzati con gli esperti

Una vera e propria invasione quella avvenuta mercoledì pomeriggio a Ischia Ponte dove, via San Giovan GIuseppe della Croce e Piazzale delle alghe, hanno ospitato la manifestazione finale dei Pon – Fse programmazione 2014 – 2020, organizzata dal Circolo Didattico Ischia 2. Sono stati proprio i bambini a esporre, lungo la strada, i lavori realizzati nei vari progetti messi in attivo dalla scuola. Insieme ai loro tutor hanno mostrato disegni, libri digitali, lavori in ceramica e cartelloni atti a raccontare i vari lavori svolti nel corso dell’anno scolastico appena trascorso. Diciannove i moduli rivolti ai bambini, dalla scuola dell’infanzia fino alla quinta elementare, che hanno potuto divertirsi imparando qualcosa in più della loro isola o dell’essere cittadini. Per i piccoli della scuola dell’infanzia percorsi formativi di musica e di coding, un modo per insegnare ai bambini a programmare e abituarli anche a risolvere semplici problemi, giocando. Per gli alunni di seconda elementare sono stati proposti dei laboratori scientifici presenti all’interno delle competenze di base e di coding, per quelli di terza elementare moduli di italiano e matematica. I bambini di quarta sono stati protagonisti di  percorsi di conoscenza del territorio dal titolo “L‘isola che vorrei, un viaggio alla scoperta dei nostri tesori”. Grazie a figure come quelle dell’archeologo o dello storico dell’arte i piccoli di Cartaromana sono andati alla scoperta della Torre di Michelangelo, della chiesetta di Sant’Anna e de Castello Aragonese, imparando così, qualcosa in più, sulla loro bella isola. «Partiamo dal presupposto – ha dichiarato il dirigente scolastico, la prof. Patrizia Rossetti – che conoscere il territorio significa difenderlo e rispettarlo. Sensibilizzarli sin da ora, crediamo sia un valore aggiunto rispetto alla loro crescita e personalità». Per gli studenti di quinta elementare sono stati attivati, invece, dei moduli di inglese e di cittadinanza attiva. Un modulo, quest’ultimo, che ha interessato molto i bambini che sono venuti a contatto con alcune realtà come quella dell’amministrazione del loro Comune e della Guardia Costiera. Con gli esperti, infatti, hanno appreso quali sono i compiti della Guardia Costiera, spiegati dal Comandante, il Tenente di Vascello Andrea Meloni che ha fatto loro una vera e propria lezione sull’importanza del riciclo e sensibilizzato allo scarso uso della plastica per difendere i nostri mari. Il Sindaco Enzo Ferrandino li ha poi ospitati nella sala consiliare del Municipio dove, grazie alle spiegazioni dell’avvocato Raffaele Montuori, i bambini hanno appreso quali sono i compiti svolti da ogni ufficio presente nel Comune del loro paese. «I nostri bimbi – ha spiegato ancora la dirigente Rossetti – sono rimasti davvero contenti perché hanno imparato facendo. La cosa migliore per noi: operare per poter ricavare apprendimenti. La piazza, poi, risponde: pur essendo giugno, puntualissimi, i bambini, sono venuti per mostrare quanto fatto durante l’anno. Un ringraziamento agli esperiti, straordinari come la componente docente e non docente. Sono stati tutti davvero impagabili. È stato un anno faticoso – ha concluso la Rossetti- abbiamo avuto i lavori in corso a scuola, ma abbiamo cercato di lavorare provando a fare tutto. É stato faticoso, ma ce l’ abbiamo fatta».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close