Statistiche
ARCHIVIO 4

“Accendiamo la speranza” la grande festa di Natale dell’istituto Comprensivo di Forio

di Isabella Puca

Forio – Sono stati tutti gli studenti dell’istituto comprensivo di Forio diretto dalla dott.ssa Chiara Conti i protagonisti dell’evento “Accendiamo la speranza” svoltosi martedì pomeriggio in via Castellaccio. Un modo per sentire lo spirito del Natale attraverso una manifestazione di beneficenza in cui tutti gli allievi della scuola hanno messo in mostra le loro capacità artistiche. Anche quest’anno hanno dato davvero il meglio di sé creando oggetti, pitture, ma anche intrattenendo il pubblico presente con canti ed esecuzioni musicali a tema. Tutti, insieme ai loro docenti, hanno dato vita a un vero e proprio mercatino della solidarietà con pezzi unici e artigianali che ora addobbano le case di tanti ischitani.  In questa prima parte dell’anno scolastico gli allievi del comprensivo hanno lavorato durante i laboratori pomeridiani proprio per creare dell’oggettistica natalizia che è andata comporre i mercatini di Natale. Centrotavola, piccoli presepi, delle ghirlande, realizzate anche con materiale riciclato, per dare il benvenuto al Signore nelle proprie case. La speranza, accesa con la manifestazione, è quella di poter avere un Natale di pace e di serenità anche per chi è meno fortunato. Parte del ricavato della vendita dei lavori artigianali realizzati dai ragazzi, infatti, sarà devoluto in beneficenza, qualcos’altro sarà riservato, invece, alla scuola per dei miglioramenti alla struttura. L’arrivo di Babbo Natale accompagnato da tutti i suoi aiutanti ha emozionato davvero tutti, non solo i più piccoli, che hanno potuto consegnare nelle sue mani la letterina e dei giocattoli usati, ma ancora in buone condizioni che verranno donati agli  istituti che accolgono i bambini bisognosi. Un countdown accompagnato dalla musica e dagli applausi dei tanti che hanno partecipato all’evento ha annunciato l’accensione delle luci del grande albero che resterà illuminato per tutta la durata delle festività come simbolo di speranza, pace e armonia. Non sono mancati momenti musicali e di teatro affidati alla direzione artistica del maestro Gaetano Maschio che ha coordinato le varie esibizioni. Sul palco il duo Lucio e Salvatore Vitale, il coro della scuola media diretto dalla professoressa Anna Buonocore e il coro del comprensivo di Forio diretto dal maestro Silvano Trani. Gli allievi del corso di teatro preparati da Gaetano Maschio hanno, invece, interpretato delle frasi di personaggi della storia inerenti alla pace e al Natale.  Non sono mancate delle specialità gastronomiche che hanno reso ancora più dolce lo stare insieme. La sinergia, il lavoro di squadra dei docenti e dei ragazzi ha dato un primo assaggio di quello che è lo spirito del Natale che resterà impresso anche nei cuori dei più piccoli. «È possibile accendere un sentimento? Sì, quando tante voci in coro si ergono fino al cielo per farsi Amore, quando tante mani si uniscono per creare un ponte verso la Solidarietà. Anche quest’anno gli alunni dell’IC di FORIO hanno acceso la speranza…. È stato fantastico! Grazie a quanti hanno partecipato, a chi ha contribuito nel rendere magica questa serata speciale, ma soprattutto, grazie ai nostri uomini e alle nostre donne di domani.  Che la luce vi accompagni per tutta la vita, perché nel vostro cuore sia sempre Natale!»

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x