Statistiche
ARCHIVIO 5

Aggressione a controllore dell’ “Eavbus”. identificato l’autore dai carabinieri

I carabinieri di Procida hanno identificato l’aggressore del controllore dell’ “Eavbus”, si tratta di un calciatore 34enne napoletano. Il fatto è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri a Procida, alla fermata di via Libertà, a bordo dell’autobus di linea ‘l1’.

Sarebbe nato un diverbio per futili motivi tra il 34enne e il controllore 43enne, procidano, durante il quale il giovane napoletano avrebbe sferrato un pugno al volto del controllore mandandolo all’ospedale. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Procida. I militari dopo aver acquisito le prime notizie hanno ricostruito l’episodio e sono risaliti all’identità dell’autore.

Il controllore è ancora ricoverato presso l’ospedale di Pozzuoli per trauma cranico.

 

IL FATTO

Ads

E’ mercoledì pomeriggio, sul bus di linea L1 che parte da Chiaiolella alle 16,40 per raggiunge il porto di Marina Grande, alla fermata del campo sportivo salgono una decina di calciatori dell’ASD Isola di Procida, squadra che milita nel campionato regionale di Eccellenza, i quali, dopo aver tenuto la seduta di allenamento, devono raggiungere il porto per poi imbarcarsi per la terraferma. Alla fermata di Piazza Olmo sale il controllore, R. A. classe 1972, questi, secondo una prima ricostruzione, riscontra che i suddetti sono in possesso del titolo di viaggio non obliterato. Chiede i documenti dei passeggeri e, non avendo riscontro, sollecita il conduttore del mezzo a fermare lo stesso in prossimità della caserma dei Carabinieri in via Libertà. Ed è a questo punto che, secondo quanto si è potuto apprendere, scatta il parapiglia ed il controllore viene raggiunto da colpi al volto scagliati da uno dei calciatori. R.A. viene, quindi, accompagnato all’ospedale “Gaetanina Scotto” e dopo l’espletamento dei primi accertamenti, trasferito, a scopo precauzionale, considerato che manifestava vuoti di memoria, all’ospedale “La Schiana” di Pozzuoli dove attualmente è ricoverato per trauma cranico.

Ads

 

IL COMUNICATO DELLA SOCIETA’ DI CALCIO

In mattinata la società ASD ISOLA DI PROCIDA ha emanato un comunicato in cui scrive: “Appreso nella tarda serata di ieri dello spiacevole accaduto che condanna senza riserve, ha collaborato con la locale stazione dei Carabinieri fornendo i documenti richiesti. Pur se il fatto è accaduto al di fuori di ogni responsabilità della squadra, si riserva di adottare azioni disciplinari nei confronti dei responsabili. Inoltre, augura all’autista EAV una pronta guarigione”.

 

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x