Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Ai Maronti bancomat fuori uso: protestano turisti e commercianti

Allarme contanti ai Maronti. Sono ormai diversi giorni, se non addirittura settimane, che lo sportello automatico del bancomat del Monte dei Paschi di Siena, presente nel piazzale dei Maronti, non funziona più. Un disservizio gravissimo, inammissibile per quello che resta un punto nevralgico del turismo isolano, ove si pensi che tale sportello costituisce l’unico strumento per ottenere contanti in tutta la zona. In alternativa i bancomat più vicini, si fa per dire, sono quelli della San Paolo – Banco di Napoli a Piedimonte, oppure lo sportello di piazza San Rocco, anch’esso facente capo al Monte dei Paschi di Siena. I turisti che in queste settimane sono affluiti copiosamente verso il più esteso arenile dell’isola sono prevedibilmente infastiditi da un disservizio che invece di trascinarsi per settimane avrebbe dovuto essere risolto nel giro di ore.

I visitatori, impossibilitati a ottenere contanti attraverso l’apparecchiatura fuori uso, sfogano le loro crescenti lamentele sui commercianti e gli imprenditori balneari della zona, i quali non possono fare altro che mostrarsi comprensivi o, al più, consigliare di recarsi agli sportelli prima citati. Ma un consiglio del genere non viene preso certo bene da chi magari ha già fatto diversi chilometri, magari con i mezzi pubblici, per raggiungere la spiaggia baranese, per vedersi poi dire che deve tornare indietro e recarsi a Piedimonte o nella piazza del santo Patrono del comune collinare. Tra l’altro, sembrerebbe che l’area occupata dallo sportello del Monte dei Paschi ai Maronti sia di proprietà comunale. Senza voler indagare sull’ipotesi che l’istituto bancario paghi o meno un canone al Comune di Barano per occupazione di suolo pubblico, sarebbe quantomeno opportuno che l’ente si attivasse per sollecitare la banca a risolvere il guaio e assicurare così la ripresa del servizio, altrimenti il suolo dovrebbe essere ceduto a qualche istituto in grado di ripristinare la possibilità di prelievo dei contanti in una zona strategica per l’economia di Barano e dell’isola d’Ischia.

Il problema è stato portato all’attenzione del neosindaco Dionigi Gaudioso: si spera che il primo cittadino trovi il modo per garantire il ritorno alla normale erogazione del servizio e mettere fine alla lunga serie di proteste e lamenti che da giorni si registrano.    La vicenda fa tornare alla memoria un analogo disagio vissuto qualche estate fa dal vicino borgo di Sant’Angelo: anche in quel caso venne meno la funzionalità del servizio bancomat, coi prevedibili disagi che vennero inflitti alle attività economiche del posto e ai tanti turisti che ogni anno affollano uno dei tanti incantevoli angoli della nostra isola.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x