Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Al via di una nuova edizione di Torri in Festa Torri in Luce

È stata ufficialmente svelata l’edizione 2018 della manifestazione Torri in Festa Torri in Luce e la presentazione di quest’anno si è svolta in un ambiente dal grande fascino: il dodicesimo piano della nave da crociera MSC Opera ormeggiata nel porto di Napoli. All’evento era presente l’architetto Aldo Imer, ideatore dell’intera kermesse nonché direttore artistico. Si è detto entusiasta di questa nuova avventura che vedrà tanti ospiti internazionali. In effetti una delle principali caratteristiche che si possono scorgere nel fitto programma della manifestazione è proprio la presenza di professori, architetti, ingegneri, storici internazionali che quest’anno andranno a rimpolpare la già nutrita squadra di esperti che ogni anno partecipano a Torri in Festa Torri in Luce. L’edizione di quest’anno inizia sotto i migliori auspici visto che da qualche giorno la manifestazione è stata ufficialmente inserita nel Calendario italiano dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018, con lo scopo di incoraggiare la partecipazione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Europa quale risorsa condivisa, sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza allo spazio comune europeo.

Si parte il 18 maggio a Forio all’hotel Villa Carolina che, come ogni anno, è il luogo dove si tiene la serata inaugurale della manifestazione per la suggestiva location in cui si trova: ai piedi del Torrione. La kermesse si snoderà poi per undici giorni lungo eventi come mostre d’arte, convegni, concerti, workshop, dibattiti formativi al fine di favorire la valorizzazione del territorio e la conseguente promozione turistica. Entrambi vanno perseguiti attraverso un’ottica orientata alla salvaguardia del Genius loci, ovvero il senso di appartenenza che permette di conoscere e rispettare gli aspetti naturalistici, storici e culturali del luogo in cui si vive. Torri in Festa Torri in Luce si fonda sulla consapevolezza che Ischia, come molte altre zone del Mediterraneo, è uno scrigno ricco di cultura e di grandi potenzialità non sempre espresse al massimo. Ecco quindi che la manifestazione culturale, ormai da otto anni, si prefigge lo scopo di promuovere l’identità territoriale con modalità finalizzate all’informazione e al coinvolgimento dei cittadini e dei diversi Enti territoriali che operano nel settore. Torri in Festa Torri in Luce in questo senso coinvolgerà tutti i sindaci dell’isola anche per rilanciare l’immagine del nostro territorio dopo i tragici eventi del sisma del 21 agosto 2017.

La parola d’ordine quindi è ripartire e l’importante è farlo insieme per il bene del territorio isolano, per i cittadini e per far vedere la parte più bella d’Ischia ai tanti turisti. Le premesse per l’edizione di quest’anno sono quindi molto interessanti e molto ci si aspetta da questa manifestazione che negli anni è cresciuta sempre di più arrivando ad importanti traguardi. Sembra utile ricordare ai nostri lettori che Torri in Festa Torri in Luce si svolgerà dal 18 al 28 maggio. Per avere una più chiara idea della kermesse è possibile collegarsi al sito www.torrinfestatorrinluce.com dove sono elencati con molta precisione i programmi delle singole giornate. È possibile consultare anche le pagine social (Facebook e Instagram) della manifestazione che vengono aggiornate con avvisi, foto, dirette e tanti contenuti multimediali.

***

Aldo Imer

L’INTERVISTA. Le aspettative dell’ideatore e direttore artistico della manifestazione

Ads

ALDO IMER: «QUESTA EDIZIONE DEVE ESSERE IL RILANCIO DELL’ISOLA»

Ads

Siamo giunti all’ottava edizione di Torri in Festa Torri in Luce. Quali sono le conferme di quest’anno?

«Per quanto concerne gli eventi che si susseguiranno in undici giorni di manifestazione, posso dire che avremo tante conferme come l’apertura nell’incantevole scenario dell’hotel Villa Carolina di Forio, il workshop Internazionale Ischia presso l’hotel Manzi e il P.R.A.M. (Premio sul Restauro delle Architetture Mediterranee) che per me ha un significato particolare perché questo premio intende incentivare l’educazione alla tutela e al recupero del patrimonio culturale e paesaggistico del Mediterraneo, inteso come strumento di sviluppo e come importante eredità culturale da salvaguardare. Saranno premiati gli architetti che elaboreranno proposte progettuali capaci di coniugare aspetti conservativi per la salvaguardia delle testimonianze stratificate, dell’identità dei siti, con quelli della sicurezza del territorio, non trascurando lo sviluppo economico e sociale delle comunità locali».

Quali sono invece le novità?

«Ci troviamo al dodicesimo piano della nave da crociera MSC Opera e questo rappresenta la prima novità dal momento che le conferenze stampa degli anni scorsi si erano tutte tenute in alberghi. Quest’anno abbiamo cercato di iniziare in maniera insolita, ma molto scenografica. Per quanto riguarda gli eventi veri e propri c’è da dire che le novità principali sono rappresentate dalla presenza di professori, architetti ed esperti di fama internazionale. In particolare ci saranno illustri esperti provenienti dal Giappone, dal Portogallo e dalla Francia. Vedrete che il loro apporto alla manifestazione sarà importantissimo».

Non si può non parlare del sisma del 21 agosto 2017. Crede che Torri in Festa Torri in Luce possa essere un’opportunità di riscatto?

«Sono fermamente convinto che questa manifestazione culturale possa essere una grande occasione per tutti di ricominciare. Mi rivolgo agli albergatori, ai sindaci e tutti Enti isolani affinché possano aiutarci nella promozione dell’evento in questi ultimi giorni prima dell’inizio. La grande macchina organizzativa a breve si metterà in moto e sono sicuro che si può ripartire tutti insieme mostrando le bellezze dell’isola attraverso un’attenta tutela e salvaguardia dei luoghi». 

Henry Camilo Bermudez

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex