CULTURA & SOCIETA'

Alessandro Slama tra i finalisti del Panettone World Championship

L’ischitano è tra i migliori pasticcieri italiani: «il bello del mio lavoro è anche questo: crederci sempre e cercare di fare sempre meglio»

C’è anche il panificatore ischitano Alessandro Slama tra i 31 finalisti che parteciperanno al Panettone World Championship che si terrà ad HostMilano. Un risultato eccellente che porta in alto, ancora una volta, in alto il nome di Ischia.«Certe emozioni non si riescono a raccontare, bisogna viverle. A stare sul quel palco con tutti quei maestri, mi tremavano le gambe. Il bello del mio lavoro è anche questo: crederci sempre e cercare di fare sempre meglio, porto questo riconoscimento a Ischia, ma è solo un punto di partenza». Ha commentato così Slama all’ indomani della notte dei Maestri del Lievito Madre tenutasi a Parma qualche giorno fa.Al Panettone World Championship partecipano su invito i migliori pasticceri italiani. Ad essi si aggiungono 6 pasticceri italiani selezionati dalla giuria che si è riunita ad ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, nel cuore della Food Valley, nella prestigiosa sede nella Reggia di Colorno.La giuria tecnica designata dal gruppo Maestri del Lievito Madre, è stata presieduta da Maurizio Bonanomi (Pasticceria Il Merlo, Milano), ed era composta dai Maestri: Marco Avidano (PasticeriaAvidano, Chieri – Torino), Maurizio Bonanomi (Pasticceria Merlo, Pioltello – Milano), Mario Bacilieri (Pasticceria Bacilieri, Marchirolo, Varese), Emanuele Lenti (Pregiata Forneria Lenti, Grottaglie, Taranto), Grazia Mazzali (Pasticceria Mazzali, Governolo – Mantova), Anna Sartori (Pasticceria Sartori, Erba – Como), Carmen Vecchione (Dolciarte, Avellino).

I finalisti italiani e stranieri del Panettone World Championship sono stati giudicati sulla base di criteri rigorosi che ricomprendono vista, gusto, olfatto, consapevolezza, struttura. Tra gli stranieri primeggia il Giappone, ma le selezioni oltreconfine sono ancora in corso.L’incoronazione dei vincitori del Panettone World Championship e la consegna dei premi sarà invece ospitata il 20 ottobre 2019 alla 41esima edizione di HostMilano, il Salone Internazionale dell’Ospitalità Professionale (in programma dal 18 al 22 ottobre 2019 alla Fiera di Milano, Rho). I panettoni saranno assaggiati e giudicati da due differenti giurie: una giuria tecnica, formata dai più noti e qualificati pasticceri nazionali ed esteri, ed una giuria critica, formata da giornalisti ed esperti gourmet. Un’importantissima vetrina, un momento di dialogo e confronto per il nostro Alessandro che, ancora una volta, potrà confrontarsi con colleghi di diverse culture depositari dell’eccellenza a livello internazionale di chi fa il panettone partendo dal lievito madre, vero fattore identitario e caratteristico di ogni territorio. Non è la prima volta che il panettone di Slama fa parlare di sé: per due anni consecutivi, il panettone ischitano, si è posizionato tra i migliori quindici panettoni della Tenzone del Panettone, un evento nato nel 2011 e organizzato da Massimo Gelati e Vittorio Brandonisio per conoscere e scoprire uno dei protagonisti dell’arte pasticcera italiana: il panettone, il dolce re della tradizione. Bari, Parma e Roma assaggiarono il panettone Made in Ischia scegliendolo tra le eccellenze italiane. A ottobre 2017 fu la Giuria a decretare i 25 finalisti per la categoria “Miglior Panettone Artigianale al Cioccolato” che regalò ad Alessandro il primo posto il Campania!

Alveolatura perfetta, sapore delicato, insomma tutte le caratteristiche necessarie per eleggere il suo come il miglior panettone al cioccolato della Campania. «Dietro questo risultato – commentò Slama – c’è il lavoro di anni e anni di fatica di una famiglia intera, grazie a tutti quelli che mi circondano». A novembre 2017, un altro successo per Alessandro che a Parma partecipò alla Tenzone del Panettone un evento che coinvolge i più importanti maestri pasticcieri, italiani e non, che si sfidarono a suon di lievitati per eleggere il “migliore Panettone del 2017”. Quinto posto per lui tra 100 panificatori per la categoria panettone tradizionale, quello con uvetta, canditi e cedro. Per il nostro Alessandro fu una vittoria a sorpresa, Ma il 2017 di Slama finì con Roma dove si piazzò quinto su quaranta ambasciatori di panettone e pandoro. Il 2019 non poteva avviarsi meglio di così per il mastro panettiere ischitano che con lui porta in alto il nome dell’isola legato a un prodotto buono e di qualità

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close