ARCHIVIO 4

Alessia Mattera e Dario Buono i nuovi Miss e Mr Aragonese

di Isabella Puca
foto Nicola Trani|
Ischia – Un weekend ricco di bellezza quello appena trascorso. Mentre a Iesolo veniva eletta la nuova Miss Italia, a Ischia sfilavano ragazze e ragazzi per contendersi il titolo di Miss e Mister Aragonese. Giunta alla sua 20° edizione, il concorso, organizzato dalla sempre energica Maria Laganà, ha avuto luogo nel piazzale delle Alghe di Ischia Ponte domenica scorsa e ha visto un buon successo di pubblico. A presentare la serata il conte Max che ha saputo destreggiarsi con maestria tra bellezza e talenti. Ad aprire la serata, iniziata con qualche minuto di ritardo, ma si sa, in questi eventi sembra essere la prassi, un momento di spettacolo con Miriam Forte e la sua danza del ventre. Ai tanti applausi per lei è subito seguita la presentazione della giuria composta da Silvia Paiola miss GranPrix 2015, Tonia Di Scala, Luciana Cervera, Franco Di Manso, Giusy Polito e Nello Iacono. A presiederla Claudio Marastoni , organizzatore di Miss GranPrix e di Mister Italia, concorso al quale parteciperanno i vincitori di questa ventesima edizione. Dopo il dovuto ringraziamento agli sponsor sono state elencate le fasce. Le nove ragazze iscritte al concorso: Siria De Siano, Claudia Fois, Assunta Della Vecchia, Luana Carillo, Ilenia Buonomano Bertell, Angela Mazzella, Elena Palumbo, Alessia Mattera e Marcella Califano si sono contese il titolo di Miss Aragonese, Miss Sorriso e Miss eleganza. I sette ragazzi, invece, Emmanuel Di Massa, Salvatore Cariello, Domenico De Siano, Alessandro Iacono, Dario Buono, Pierpaolo Castagliuolo e Giuseppe Albano, il titolo di Mister Aragonese, Mister fascino e Mister eleganza. A sfilare per prima è stata la moda mare, sia i ragazzi che le ragazze hanno infatti indossato splendidi costumi che hanno messo in risalto, senza paura o imbarazzo, i loro corpi. Non sono mancati, durante il corso della serata, momenti musicali: a cantare per il pubblico sono stati Alessandro Reef e Angelo Francesco Monti, allievo dell’Accademia di Teresa Coppa di Forio. A seguire è stato il momento della moda sera e qui, gli aspiranti miss e mister, hanno potuto sfoggiare il loro look preferito indossando il capo che più li rappresentasse. Anche qui, due momenti musicali con Stefano Ausiello, giovane allievo di Teresa Coppa e Vincenzo D’Anna alla cui voce da tenore è stata affidata la chiusura. Attimi di suspance e di difficoltà per la giuria che, con un voto da 1 a 5 ha decretato i vincitori. Per i mister al terzo posto, ha vinto il titolo di Mister Eleganza Alessandro Iacono, al secondo e con la fascia di Mister fascino Giuseppe Albano e al primo posto, con il titolo di Mister Aragonese Dario Buono. Per quanto riguarda le ragazze, a vincere la fascia di miss sorriso è stata Elena Palumbo, al secondo posto con la fascia di miss eleganza Marcella Califano mentre, al primo posto e il titolo di miss Aragonese Alessia Mattera. «Nonostante la partita del NapoIi – ha dichiarato soddisfatta Maria Laganà che da 20 anni si occupa di organizzare l’evento – abbiamo avuto davvero un bel pubblico, numeroso e divertito. Sono contenta, una volta iniziata la serata è filata liscia, non ci sono stati intoppi». Per alcuni dei ragazzi si è forse aperta una porta in quello che è il difficile e luccicante mondo dello spettacolo, se sapranno sfruttarlo per bene sarà una bella vetrina sul mondo, «per noi – ha detto ancora la signora Laganà – è stata importantissima la presenza di Marastoni, non è il primo anno che associamo il nostro concorso a miss GranPrix e mister Italia, mi ha dato fiducia. Per chi continuerà, sarà una bella esperienza, se il loro sogno è andare nel mondo dello spettacolo con la finale di miss GranPrix e mister Italia possono crescere. Sono contenta di come è andata e mi auguro che il concorso possa crescere per il prossimo anno». Ad aiutare la signora Laganà nell’organizzazione un team di giovani che continuerà a lavorare per far crescere sempre più questa realtà. «Mi sento di ringraziare – ha detto ancora – il service Banfi che è stato davvero eccezionale, non c’è stato nemmeno un momento di defaillance. Ringrazio l’amministrazione comunale, si rischiava di non riuscire a fare questa serata, se non fosse stato per il vice sindaco Enzo Ferrandino che mi ha affiancata e mi ha fatto accompagnare passo, passo, da Michelangelo Messina». La partecipazione a questi concorsi di bellezza sembra essere scemata eppure la voglia di mostrarsi dei giovani d’oggi è davvero tanta, basta “sfogliare” il social network per rendersene conto. Il primo anno di Miss e Mister Aragonese in finale erano 120 tra ragazze e ragazzi quest’anno, 16. Forse manca il coraggio di mostrarsi senza “filtri” mettendosi in gioco realmente e non da dietro la tastiera di un pc, coraggio che invece hanno avuto questi 16 aspiranti al titolo. «Sono state soprattutto le quindicenni a voler partecipare ma sto molto attenta all’età, le vedo ancora bambine anche se quando poi si approcciano alla passerella, si divertono. L’importante è che non vengano sfruttati. Bisogna riconoscere i loro sacrifici, fare i modelli non è per niente semplice». Intanto il concetto di bellezza sembra andare sempre più stravolgendosi, con la vittoria delle modelle curvy a discapito della taglia 38, «l’essere troppo magri – ha concluso la Laganà – per me non rappresenta la bellezza che invece si rispecchia in rotondità sistemate però al punto giusto. Bisogna essere belli con coscienza, la prima cosa è il rispetto di se stessi. Tutti, al di là della taglia, devono avere la possibilità di esprimere il loro essere»

DSC_0071 DSC_0077 DSC_0125 DSC_0167 DSC_0173 DSC_0185 DSC_0195 FOTO PRINCIPALE 2 Miss e Mister Aragonese 2015 foto N TRANI (7) 2 Miss e Mister Aragonese 2015 foto N TRANI (13) 2 Miss e Mister Aragonese 2015 foto N TRANI (28) BOX LA SCHEDA

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close