Statistiche
CRONACA

Allarme legionella: ordinanza di bonifica per un albergo ischitano

Inibito l’utilizzo di alcuni ambienti di una struttura termale fino all’esito delle nuove analisi

Periodicamente ritorna l’allarme-legionella. Stavolta è toccato a una struttura alberghiera di Ischia, destinataria di un’ordinanza di inibizione all’uso di alcuni ambienti, precisamente due camere e due cabine per fangoterapia, dopo che un turista era stato colpito da legionellosi, come certificato dall’Asl Napoli 2 Nord, dipartimento igiene pubblica termalismo e igiene alimenti. Tramite le relazioni dell’Arpac era stata accertata una discreta concentrazione di legionella in alcuni punti della rete idrica e termale. Di conseguenza il Comune ha ordinato la relativa bonifica delle acque potabili interne alla struttura, fredde e calde, eventualmente, di quelle termali, delle condutture, delle docce, dei diffusori delle docce, dei rompigetto dei rubinetti, delle torri di raffreddamento e dei condensatori evaporativi dei condizionatori di aria, dei serbatoi di accumulo di acqua calda e fredda, dei filtri dell’acqua e degli idromassaggi, alla presenza contestuale del responsabile per l’identificazione e la valutazione del rischio potenziale di infezione, nominato dalla struttura alberghiera. Dopo la bonifica, il responsabile dovrà provvedere a richiedere all’Asl l’esecuzione di nuove analisi da parte del laboratorio sottoposto a controllo, che potranno essere eseguite dopo circa 48 ore dalla disinfezione effettuata. Il provvedimento avverte che in caso di mancata ottemperanza anche parziale dell’ordinanza, si procederà alla segnalazione alla competente autorità giudiziaria.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex