SPORT

Allievi Lega Pro: il Catanzaro ferma l’Ischia

ISCHIA ISOLAVERDE  1

CATANZARO                1

ISCHIA ISOLAVERDE: Di Donato, Barrella (20’ st Gaglione), Severino (30’ st Nocerino), Vanacore (20’ st Esposito), Rinaldi, Vitiello, Catavere (20’ st D’Apice), Vecchione (30’ st Buonocore), Coratella (10’ st Reder), Marigliano, Moreno (10’ st Vatiero). A disposizione: Provitolo, Panico. Giuseppe Fusaro.

CATANZARO: Rizzitano, Santangelo, Imperiale, Cocuzza, Cannistrà, Macagnone, Matozzo, Talotta, Galliano, Lanza, Gabriele. A disposizione Visciglia, Petitto, Cestari, Strumbo, Ielo, Paparazzo, Critelli, Prestinice, Pirritano. All. Giulio Spader.

ARBITRO: Somma di Castellammare di Stabia (ass. Avitabile e Sorrentino di Castellammare di Stabia).

Ads

MARCATORI: 10’ pt Catavere, 40’ st Imperiale.

Ads

Prima frenata dell’Ischia Isolaverde che si fa imporre il pari sul proprio campo dal Catanzaro, comunque ottimo complesso (non a caso è imbattuto). Accade tutto nel finale, quando la formazione di mister Fusaro subisce il gol del calabresi ma in pieno recupero fallisce il calcio di rigore della possibile vittoria.

Nonostante un forcing marcato, ben quindici tiri pericolosi contro quattro degli ospiti (otto a uno il conto dei corner), oltre ad almeno quattro “miracoli” del portiere ospite, rigore compreso, l’Ischia non è riuscita a portare a casa l’intera posta in palio. Dominio isolano nel primo tempo. Coratella al 5’ spara alto. Al 10’ Catavere dalla sinistra si accentra e di destro mira l’incrocio dei pali: 1-0. Ischia ancora avanti: Coratella sfugge ai difensori, serve in mezzo ma Catavere è in leggero ritardo per il tap-in a porta vuota. Poco dopo una conclusione di Marigliano si perde di poco sul fondo. Alla mezzora Vanacore sfiora il montante.

Nella ripresa al 5’ gran conclusione da fuori area e ottima la risposta del portiere. Vecchione ci riprova da fuori area ma ancora grande è la parata dell’estremo difensore ospite che al 15’ si supera su Vatiero. Al 25’ Reder dalla distanza chiama il n.1 catanzarese al tuffo in angolo. Il Catanzaro non si rende mai pericoloso. Al 40’ calcio piazzato da trenta metri, la palla colpisce la traversa e si impenna: il n.3 ospite di testa è più lesto dei difensori isolani e pareggia. In pieno recupero, lancio per Vatiero che salta il diretto avversario che lo falcia da tergo: ammonizione per il difensore calabrese e calcio di rigore. Dal dischetto Marigliano si fa parare il penalty dal portiere. Ma non è finita. Nell’ultimo minuto di recupero, Marigliano dal fondo mette in area per Reder che non ci arriva d’un soffio. Prossimo turno domenica alle 11.30 al “Varone” di S.Antonio Abate contro il Catania.

CLASSIFICA Gir. F: Ischia Isolaverde e Juve Stabia 16; Catanzaro 12; Martina Franca e Matera 10; Akragas, Monopoli e Catania 8; Cosenza 7; Napoli 5; Paganese e Lecce 4; Fidelis Andria e Messina 3.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button