Statistiche
LE OPINIONI

Alvei e conflitto tra Regione e Comune, la vera storia

Pubblichiamo la seconda parte del resoconto dell’ing. Giuseppe Conte che documenta nei dettagli un caso che si trascina da tempo immemore

DELL’ING. GIUSEPPE CONTE

I lavori di cui all’oggetto, disposti con l’Opcm n. 3849 del 19 febbraio 2010, con la nomina del commissario Straordinario dott. Mario Pasquale De Biase, quale soggetto attuatore, dovevano completarsi, entro il 31 dicembre 2010, in regime ordinario e in termini di somma urgenza. Nemmeno il Prof. Ing. Edoardo Cosenza, in qualità di Assessore ai lavori pubblici, alla difesa del suolo ed alla protezione civile della Regione Campania – subentrato in data 28/01/2011 fino al 31.12.2012 al dott. Mario Pasquale De Biase nelle funzioni di Commissario, è riuscito a superare i contesti di criticità relativi agli interventi presso gli alvei in questione, con l’individuazione, in data 01/06/2011, dell’ARCADIS quale soggetto attuatore.

Il commissario dell’ARCADIS in data 07/07/2011 nomina il RUP nella persona dell’ing. Mariano Serra, funzionario dell’Agenzia Regionale Campana per la Difesa del Suolo, il quale, dopo un anno di attività, non emette alcun provvedimento, per cui in data 29/09/2012 viene sostituito dal dr. Filippo Silvestre. Solo in data 15.10.2012 veniva individuato il gruppo di progettazione tra il personale dell’ARCADIS per l’elaborazione del progetto. Sempre con la stessa “celerità, in data 10/04/2014, veniva approvato il progetto preliminare dell’intervento in questioneper un importo complessivo pari ad € 180.000,00. Il gruppo impiega un altro anno e mezzo per predisporre il progetto definitivo che viene acquisito agli atti di ARCADIS il 05/11/2015. Dopo sette mesi si tiene, in data 06/05/2016, la prima seduta della Conferenza dei Servizi i cui lavori vengono sospesi in attesa del parere di Valutazione di Incidenza che è reso dalla competente Direzione Generale in data 27/07/2017, dopo più di un anno dalla richiesta. È qui si ferma l’attività della Regione Campania, senza nemmeno l’approvazione del progetto definitivo.

Infatti, molto stranamente, il giorno prima che venga reso il parere di Valutazione di Incidenza, la stessa Direzione Generale, in data 26/07/2017, richiede al comune di Casamicciola di essere individuato quale Ente Attuatore del progetto, ed il Comune, in data 4 agosto 2017, senza alcuna conoscenza degli atti già in essere, si dichiara disponibile ad accettare. Ma la cosa più grave è che nonostante il territorio del Comune di Casamicciola Terme fosse stato colpito il giorno 21 agosto 2017 da un sisma che aveva provocato la perdita di vite umane, feriti, nonché danneggiamenti alle infrastrutture, agli edifici pubblici e privati, in pieno stato di emergenza dichiarato dal Consiglio dei Ministri, in data 22.09.2017, la Direzione Generale per l’ambiente, la difesa del suolo el’ecosistema della Regione Campania, pur essendo a conoscenza della gravità della situazione in atto, nomina il Comune Ente attuatore di un opera che in otto anni di attività, Commissari Straordinari, assessori Regionali, strutture competenti, società Strumentali (ARCADIS), tecnici, RUP e quant’altro non sono riusciti nemmeno ad approvare il progetto definitivo. È un vero e proprio scaricabarile!!!

  1. Il Comune di Casamicciola non poteva, né doveva essere individuato quale Ente Attuatore

In considerazione dello scioglimento e liquidazione di ARCADIS, disposti con DD.G.R. nn. 121/217, 261/2017 e 323/2017, veniva richiesto al Comune di Casamicciola Terme(NA), ai sensi della L.R. n. 38/2016 art. 4 comma 5 bis, la disponibilità ad essere individuato quale soggetto attuatore di “Interventi di mitigazione per il pericolo di ostruzioni degli imbocchi dei tratti tombati mediante opere trasversali di trattenuta del materiale di trasporto solido sugli alvei Senigallia, Negroponte, Fasaniello, Pozzillo, La Rita, Cava del Monaco”. Tale richiesta era inopportuna sia per i motivi evidenziati al punto 1, sia perché in contrasto con gli stessi atti deliberativi posti a giustifica. Infatti con la delibera Giunta Regionale n. 261 del 15.05.2017 viene, tra l’altro, stabilito.

Ads
  1. di disporre, ai sensi dell’art. 4, comma 5, lett. b), della legge regionale n. 38/2016, l’attribuzione delle operazioni (attività, iniziative e progetti) in titolarità della sopprimenda ARCADIS alle strutture regionali competenti “ratione materiae” nonché all’ACAMIR, secondo quanto risulta dal documento Allegato sub 1 al presente provvedimento per formarne parte integrante;
  2. di demandare alle indicate strutture regionali e all’ACAMIR la successiva istruttoria delle richieste di attribuzione delle attività avanzate dai Comuni singoli o associati, dagli enti pubblici o dai soggetti gestori di servizi pubblici ai sensi del comma 5 bis dell’art. 4 della L.R. n. 38/2016, al fine delle competenti determinazioni, nel rispetto delle normative vigenti.
  3. di formulare indirizzo, nelle more dell’adozione dei provvedimenti sopra indicati e per il perseguimento delle finalità sottese alle disposizioni di cui agli artt. 4 e 5 della L.R. n. 38/2016, al fine della immediata assegnazione temporanea del personale dell’ARCADIS, in regime di distacco, presso le strutture e le Agenzie regionali, fermi restando i distacchi e comandi già in essere, secondo il prospetto Allegato sub 2 al presente provvedimento per formarne parte integrante;
  4. di disporre che, al fine di assicurare la continuità tecnico-amministrativa delle attività, i dipendenti della sopprimenda Agenzia conservino gli incarichi attualmente in essere in ordine agli interventi e ai progetti, fino al completamento degli stessi ovvero a nuove determinazioni, in conformità alla disciplina vigente;

Inoltre con D.G.R. 323 del 06/06/2017 viene, tra l’altro, stabilito:

Ads
  1. la immediata assegnazione temporanea del personale dell’ARCADIS, in regime di distacco, presso le strutture e le Agenzie regionali, nelle more dell’acquisizione dell’intesa degli uffici ministeriali, del procedimento di individuazione del personale da trasferire e fermi restando i distacchi e comandi già in essere, secondo il prospetto allegato al presente provvedimento per formarne parte integrante;
  2. di confermare per il resto quanto disposto nella delibera 261/2017, demandando a successivo provvedimento la definizione degli incombenti descritti nella lettera b) del comma 5 dell’art. 4 della L.R. 38/2016 e la conseguente soppressione di ARCADIS;

Con la delibera 261/2017 per l’intervento in questione, le operazioni (attività, iniziative e progetti) in titolarità della sopprimenda ARCADIS viene attribuita alla competente D.G. 50.06- Direzione Generale per l’Ambiente, La Difesa Suolo e L’ecosistema. Con la delibera 323/2017, tutto il personale tecnico – amministrativo, ex ARCADIS, già individuato con la delibera 261/2017, impegnato nelle operazioni per la realizzazione dell’intervento de quo, è assegnato a Strutture Regionali, per consentire la conservazione degli incarichi in ordine agli interventi e ai progetti, fino al completamento degli stessi, assicurando la continuità tecnico-amministrativa delle attività. Pertanto la struttura regionale competente per “ratione materiae” – D.G. 50.06- Direzione Generale per l’Ambiente, La Difesa Suolo e L’ecosistema, subentrata all’ARCADIS, disponeva di proprio personale, di mezzi ed era in grado di attivare agevolmente uffici interni di supporto, al fine di assicurare continuità ed impulso operativo alle iniziative già avviate, senza impegnare il Comune di Casamicciola, martoriato da un disastroso sisma, certamente non in grado di affrontare una problematica così complessa. La realtà è che di questo progetto si sono perse le tracce, nonostante che era attinente alla realizzazione degli interventi necessari al contrasto della situazione di grave criticità che si era verificata nel comune di Casamicciola Terme (Na), a seguito dell’evento atmosferico di eccezionale intensità del 10 novembre 2009. Intanto, la Regione Campania accusa il Comune di Casamicciola di non provvedere alla realizzazione delle opere finanziate relative al dissesto idrogeologico.

2 – FINE

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Close
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x