ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Alveo La Rita, nuovo tavolo tecnico presso la Città Metropolitana

CASAMICCIOLA TERME. Ieri mattina presso gli uffici della Città Metropolitana si è tenuto un nuovo tavolo tecnico riguardante i lavori di manutenzione idraulica e di sistemazione del bacino dell’alveo La Rita. In rappresentanza del Comune di Casamicciola c’era l’architetto Caterina Castagna. Oltre agli esponenti dell’ex Provincia, tra cui il responsabile del progetto, era presente anche un rappresentante della struttura commissariale guidata dall’ex prefetto Schilardi, e i rappresentanti della ditta.  Assenti i rappresentanti del commissariato all’emergenza: secondo l’architetto Grimaldi, visto che la fase d’emergenza è ormai agli sgoccioli, la competenza passa alla struttura per la ricostruzione. Per la Città Metropolitana, è indispensabile che il Comune emetta ufficialmente l’ordinanza per la riperimetrazione della zona rossa. I lavori dovranno iniziare a valle per poi risalire verso la zona a monte. La settimana prossima alcuni tecnici dovrebbero effettuare un ulteriore sopralluogo, per stabilire la data di inizio dell’opera, fermo restando il presupposto dell’emissione dell’ordinanza: altrimenti il cantiere non potrà partire, vista la necessità di arrivare sul posto con uomini, veicoli e materiale. Si spera che i lavori possano iniziare quanto prima, dopo le varie ispezioni già effettuate a partire dalla scorsa estate, che permisero di  accertare che il franamento della sponda e del terrapieno all’altezza del ponte, segnalato in precedenza, si è aggravato, oltre ad evidenziarsi che l’alveo a monte risulta sovralluvionato e fortemente interrato, cosa che durante alcune piogge intense ha provocato delle esondazioni. Una situazione aggravata anche dall’incuria di qualcuno dei proprietari dei fondi frontisti, che sversano materiale vario e sfalci di potatura nell’alveo, contribuendo all’ostruzione e creando ulteriore condizione di pericolo.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button