CRONACA

Anarchia taxi a Barano, la minoranza chiede chiarimenti

Nuova interrogazione consiliare dell’opposizione per tutelare i tassisti che rispettano le regole dopo alcuni episodi di prevaricazione e scorrettezze

A Barano la minoranza consiliare punge l’amministrazione. E lo fa con un’articolata interrogazione protocollata proprio ieri mattina al Comune. «Nel corso degli anni – scrivono gli avvocati Maria Grazia Di Scala, Mario Di Meglio e Clotilde Di Meglio – il gruppo consiliare di minoranza presso il Comune di Barano d’Ischia ha prodotto una serie di iniziative, formalizzate in altrettante interrogazioni, tese a sollecitare comportamenti di correttezza e di buona amministrazione. Le risposte che sono venute dall’amministrazione sono state frammentarie, tardive e inconsistenti.

Sicuramente non si è in nessun caso ottenuto un effetto di riflessione sulle tematiche segnalate e una ricaduta in termini di accoglimento di istanze giuste in un’ottica di fattiva collaborazione per il benessere del paese. In questa sede si ritiene di portare a conoscenza l’ultima delle iniziative intraprese, che al di là del contenuto apparentemente riservato a una sola categoria di persone, in questi tempi di stress da calura si propone di porre all’attenzione della pubblica amministrazione fatti potenzialmente forieri di tafferugli e turbamento dell’ordine pubblico». Questo il testo dell’interrogazione trasmessa al protocollo del Comune di Barano, e rivolta al Sindaco e al Comandante della Polizia Municipale: «I sottoscritti consiglieri comunali del gruppo di minoranza chiedono di conoscere con cortese urgenza quali siano le normative vigenti nel Comune di Barano d’Ischia in tema di servizio taxi e gestione della relativa utenza. Risulta, infatti, che in linea generale agli utenti non sia dato scegliere di quale automezzo avvalersi atteso che i fornitori del sevizio provvedono, nelle apposite zone di stazionamento, a stabilire il turno in base alla priorità di arrivo. Gli stessi soprattutto in zona Maronti non di rado attendono per ore il proprio turno sotto al sole rovente, in questi giorni viepiù aggressivo. La richiesta muove dalla segnalazione secondo cui nella giornata di ieri 17.08.2021, proprio in tale zona, sembra che i tassisti baranesi e/o regolarmente esercenti nel comune di Barano d’Ischia siano stati inopinatamente scavalcati nel turno da collega proveniente da altro comune, privo di licenza di esercizio sul territorio, che aveva lasciato persone e caricato altre incurante della fila, e che tanto sia avvenuto ad onta del Vigile presente in loco che aveva tentato di richiamare il tassista all’ordine, atteso che sarebbe intervenuto agente di grado superiore che, addirittura redarguendo il sottoposto, avrebbe avallato il comportamento scorretto e irrispettoso delle regole e del vivere civile. Ciò posto, poiché in questi giorni di calura insopportabile in altre parti dell’isola proprio in tale ambito si sono verificati inqualificabili tafferugli, si chiedono chiarimenti urgenti e la tutela di quanti operano e lavorano nel rispetto delle regole. I sottoscritti chiedono risposta scritta ai sensi del d.lgs. 267/00». Dunque, la problematica relativa ai conflitti in tema di regolamenti per le auto gialle resta, è il caso di dirlo, di scottante attualità.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex