Statistiche
POLITICA

Anche De Siano presenta la lista, a Lacco Ameno parte la sfida

Dopo Pascale, anche il Senatore vara la sua formazione, denominata “Sempre per Lacco Ameno”: inizia la campagna elettorale che condurrà il paese al voto del 20 settembre

È ufficialmente partita la campagna elettorale all’ombra del Fungo. Dopo la presentazione della lista che sostiene Giacomo Pascale, ieri mattina al Municipio di Piazza Santa Restituta è stata la volta della formazione che fa capo al senatore Domenico De Siano.

Oltre al parlamentare di Forza Italia, partito al quale si richiama anche il simbolo della lista denominata “Sempre per Lacco Ameno”, ecco gli altri componenti, peraltro già noti e annunciati anche su queste colonne in tempi non sospetti: Carmine Monti, Aniello Silvio, Antonio Di Meglio detto “Polito”, Salvatore Castagna, Aurelio De Luise, Vincenzo Morgera, Antonio Monti, William Vespoli, Giuseppe Impagliazzo, Cecilia Prota, Mariana Mennella, Lucia Regine. Mentre alcuni candidati si sono recati nell’ufficio del segretario comunale, dottor Ciampi, per gli ultimi controlli di rito sulla documentazione necessaria per ogni singolo nominativo, all’ingresso del municipio si è radunata una folla di sostenitori, al centro della quale vi era anche l’ingegner Giovanni Monti, che ha apposto il sigillo con cui è stata sancita l’ufficializzazione della formazione salutata da un breve applauso di tutti i presenti.

Una formazione che, nelle parole del senatore De Siano, unisce l’esperienza degli esponenti politici di lungo corso con alcuni volti nuovi e giovani. La squadra varata intorno al coordinatore regionale azzurro vuole trasmettere il messaggio di un’unità tra personaggi che spesso sono stati avversari per lunghi anni, avvicinatisi sotto le stesse insegne mettendo da parte le diversità di vedute a livello di politica nazionale per cercare di costruire una proposta adeguata ai bisogni della comunità. Di qui l’appianarsi delle passate divergenze nell’interesse del paese, in una prospettiva che secondo il senatore deve essere anche pluridecennale. Dall’altro lato, Giacomo Pascale ha varato una squadra mediamente più “giovane”, anagraficamente ma soprattutto dal punto di vista politico, partendo dal messaggio di un’amministrazione che ha fronteggiato il dissesto finanziario, ricostruendo una macchina amministrativa che un lustro fa era ormai ai minimi termini, e che ha affrontato l’emergenza sisma riuscendo a dialogare coi vari livelli istituzionali, con l’obiettivo di ripartire laddove i fatti dell’ottobre scorso avevano interrotto il cammino.

D’ora in poi, accanto ai programmi, la battaglia sarà davvero “casa per casa”, con le due compagini alla ricerca del massimo consenso possibile, in una partita a scacchi (che, per inciso, è stato definito come lo sport più violento che esista) che si gioca da subito con la tradizionale “mappatura” dei ceppi familiari presenti nel piccolo comune e le loro più o meno articolate ramificazioni. Non è ancora dato sapere se ci sarà, per entrambe le liste, un calendario di quelli che una volta erano definiti “comizi” di piazza, ma forse è ancora presto. In ogni caso la “giostra” è partita, con le dichiarazioni dei candidati che da ieri spaziano non soltanto sui media ma anche e soprattutto sui social dove, almeno apparentemente, è possibile ricevere riscontri in maniera più immediata. Chissà se qualche influenza sull’esito della competizione elettorale lo avranno anche i Comuni confinanti, a cui Lacco Ameno per vari motivi è da sempre legato. A Casamicciola, nonostante l’equilibrio costantemente esibito dal sindaco Castagna, resta significativo l’ascendente del Senatore. A Forio, invece, il sindaco Del Deo e vari componenti del suo esecutivo da tempo si sono apertamente schierati con Giacomo Pascale.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x