Statistiche
CRONACA

Anche il contatore idrico soffre il gelo: mettiamogli la sciarpa…

Arriva il freddo e l’EVI spa rivolge nuovamente ai cittadini l’invito a salvaguardare il contatore idrico. Con l’arrivo del gelo, infatti, i contatori dell’acqua rischiano di ghiacciare e quindi di rompersi.
E’ uno scenario verosimile anche per il Golfo di Napoli.
Le basse temperature, specialmente di notte e specialmente nelle zone collinari (ancor peggio se poco esposte al sole durante il giorno), riportano d’attualità il problema dell’integrità dei contatori dell’acqua. Con il freddo questi rischiano di ghiacciare e, quindi, di rompersi. L’acqua, gelando, aumenta di volume e spacca tubature e misuratori.

Ogni anno i tecnici dell’EVI provvedono alla sostituzione di un elevato numero di contatori. Le spese ricadono direttamente sull’utente, ai sensi del vigente Regolamento idrico.
Come può difendersi l’utente da questo fenomeno? Innanzitutto, basterà avvolgere il contatore in un panno di lana fasciato stretto. Inoltre, cosa che può rivelarsi addirittura decisiva, durante le ore notturne bisogna far defluire l’acqua per evitare che, restando ferma per ore, ghiacci. In parole povere si tratta di lasciare aperto, in misura minima, un rubinetto durante la notte: il consumo sarà pressoché nullo ed in compenso si eviterà il peggio. Anche un semplice rubinetto che gocciola sarà sufficiente.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x