ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Anche sulla questione pescato il Tar ripristina i diritti del popolo procidano

Ed arrivò la sentenza che annulla l’ordinanza dell’oramai ex sindaco d’Ischia Giuseppe Ferrandino che, con un provvedimento che anche a quelli che non masticano diritto amministrativo appariva fuori da ogni “grazia di Dio”. Anche questa volta, quindi, così come per la questione dell’ospedale, il Tar ha rimesso le cose a posto ridando dignità e riconoscendo i sacrosanti diritti dei cittadini e dei lavoratori procidani. Gli stessi evidentemente, per la classe dirigente del Partito democratico, di cui Giuseppe Ferrandino, primo dei non eletti al Parlamento Europeo, e Vincenzo De Luca, Governatore della Regione Campania, rappresentano due “pezzi da novanta”, sono poco più che “stracci vecchi” che, anche grazie alla svogliatezza dell’Amministrazione comunale guidata da Ambrosino & Co., possono subire di tutto e di più.

Per quanto mi riguarda, proprio partendo dalle considerazioni appena espresse, manterremo sempre alto il livello di guardia rispettando il ruolo di controllori costruttivi che il popolo ha voluto affidarci. Bastava poco per evitare di arrivare un’altra volta a discutere di assurdità davanti i tavoli della giustizia, considerando che i sindaci isolani vestono lo stesso colore politico.

Menico Scala, consigliere comunale “Per Procida”

Articoli Correlati

Rispondi

Controllare Anche
Close
Back to top button