ARCHIVIO 5CRONACAPRIMO PIANO

Antibracconaggio, continuano i controlli sul territorio

L’attività dei Carabinieri Forestale non si ferma nemmeno il 1 maggio: sequestrati diversi richiami elettroacustici

Continua l’attività di prevenzione e repressione del bracconaggio sull’isola d’Ischia da parte dei militari della Stazione dei Carabinieri Forestale di Casamicciola Terme assieme al personale del WWF. Lo scorso 30 aprile e il primo maggio i volontari e gli uomini dell’arma che si dedicano alla prevenzione del territorio hanno battuto il territorio in cerca di eventuali infrazioni. Sono ancora in corso di svolgimento servizi mirati per abbattere tale fenomeno, che ha portato al sequestro di numerosi richiami elettroacustici ritrovati in varie località dei Comuni Dell’Isola d’Ischia.

Si tratta di strumenti detenuti e vietati dalla Legge e in uso specialmente da parte del “bracconiere” che a differenza del cacciatore li usa per attirare e abbattere l’avifauna selvatica che migra attraverso le nostre terre, soprattutto in questo periodo in cui vige il divieto assoluto dell’esercizio dell’attività venatoria. Proprio per creare danno al patrimonio avifaunistico. Durante la stagione venatoria dell’anno scorso sono state numerosissime le infrazioni da parte di persone che si allontanano fortemente dalle rigide regole imposte nei confronti di chi intende imbracciare una doppietta. Il mondo della caccia vissuto secondo le regole è composto da un universo sfaccettato in cui l’abbattimento del selvatico è solo l’ultimo tassello di un mosaico ben più complesso.

Il mondo della caccia è allevamento di cani, vita vissuta sul campo boschivo, arte gastronomica legata al mondo venatorio, conoscenza accurata della vegetazione, insomma, un mondo variegato che ruota attorno al rispetto e alla simbiosi con la natura.Non certo armi illegali, cartucce sparate al di fuori del calendario venatorio e utilizzo di richiami illegali che nulla hanno a che vedere con un’arte antica difesa da chi, seguendo le regole, non tollera scorciatoie per ingannare selvaggina.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close