CRONACAPRIMO PIANO

Arriva il “sì” a quattro autovelox sull’isola d’Ischia

Svolta storica in tema di sicurezza stradale, la conferma nella nota spedita a sindaci e forze dell’ordine dalla Prefettura di Napoli. Ecco i punti in cui saranno installati i dispositivi tesi a limitare la velocità spesso folle dei veicoli

La Prefettura di Napoli ha indirizzato una nota articolata ai sindaci di Forio, Ischia e Lacco Ameno e per conoscenza al dirigente del commissariato di polizia ed alla Compagnia dei Carabinieri di Ischia aventi ad oggetto “incidentalità stradale sull’isola d’Ischia”. Nel testo si fa riferimento all’incontro svoltosi proprio sulla nostra isola lo scorso 10 marzo per verificare la possibilità di inserire alcuni tratti della SP 270 tra quelli ove sia consentito installare autovelox per l’accertamento da remoto del superamento dei limiti di velocità. Gli esiti del predetto sopralluogo sono stati riassunto in un allegato che è stato trasmesso ai diretti interessati e che contiene una vera e propria mappatura.

Per la cronaca è stato espresso parere favorevole all’inserimento di ben quattro dispositivi di controllo della velocità ma andiamo con ordine. Il primo è relativo aell’autovelox nel tratto di strada della cosiddetta Superstrada nel Comune di Ischia che è però sottoposta ad una serie di prescrizioni: in primis il parere vincolante della Città Metropolitana di Napoli in ordine alla compatibilità con la segnaletica stradale della istituendo postazione fissa di controllo della velocità e poi altri accorgimenti tra cui l’arricchimento della segnaletica di prescrizione del divieto di velocità massima di 50 chilometri orari. Il secondo invece insiste tra i Comuni di Casamicciola Terme ed Ischia e per intenderci partirà all’altezza del Parco Termale Castiglione per concludersi allo svincolo che conduce agli imbarchi dei traghetti per Napoli e per Pozzuoli (il cosiddetto ponte). Nella nota si specifica che “Lungo il tratto, in falsopiano, con segmenti curvilinei e con un forte tratto discendente nella parte finale, il cui limite massimo di velocità è stato fissato in 40 Km/h in entrambe le direzioni, sono presenti alcuni accessi privati, tuttavia, l’assenza di spazi adiacenti alla carreggiata non consente di procedere alla immediata contestazione della violazione. Si esprime parere favorevole all”inserimento del suddetto tratto di strada in entrambe le direzioni di marcia nell’elenco delle strade di cui all’art. 4 comma 2 D.L n. 121/2002, convertito con modificazioni nella Legge n. 168/2002”.

Ancora il terzo autovelox sarà sistemato sulla litoranea tra Casamicciola e Lacco Ameno e di fatto, per rimanere purtroppo alla stretta e tragica attualità, interesserà anche il tratto di strada dove ha perso la vita il giovanissimo Manuel Calise, ultima vittima in ordine di tempo delle strade killer della nostra isola. Nell’area in questione il limite di velocità massimo è fissato in 50 km/h e nella descrizione si legge che siamo davanti a un “tratto di strada, gestito da Città Metropolitana di Napoli, con la parte iniziale e finale nel centro abitato rispettivamente nel Comune di Lacco Ameno e Casamicciola Terme, e la parte centrale fuori al centro abitato, in ragione di tale distinzione il tratto è classificato, secondo le caratteristiche costruttive, tecniche e funzionali, come strada extraurbana secondaria e strada urbana di quartiere, di cui al comma 3 lettera C e E dell’art. 2 del Codice della Strada, ad unica carreggiata, a doppio senso di circolazione con una corsia per senso di marcia, marginate da

marciapiedi rialzati”. Infine l’ultimo autovelox sarà sistemato nella zona di via Pannella a Lacco Ameno in quella discesa che per intenderci conduce dal Museo di Villa Arbusto fino al Bar Campo, un altro tratto dove spesso si è portati a pigiare sull’acceleratore. Insomma, la rivoluzione è finalmente arrivata. Correre senza senno costerà finalmente caro. Anche alla tasca e forse questo è il deterrente più importante.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex