CRONACAPRIMO PIANO

Arriva l’estate, per l’EVI è tempo di bilanci

L'azienda tira le somme del lavoro svolto nel corso dell'anno solare 2023 evidenziando i risultati ottenuti e le azioni portate a compimento. La soddisfazione del presidente del Cda, Mario Basentini

Estate, tempo di bilanci e di consuntivi per l’EVI spa, l’azienda pubblica che gestisce acquedotto e fognature sull’isola d’Ischia.

Da una ricognizione delle opere e degli interventi realizzati nel 2023, effettuata in questi giorni, emerge una radiografia dello stato dell’arte per quanto riguarda il ciclo idrico integrato della maggiore delle isole partenopee.

I dati riassunti dall’Area Tecnica aziendale, guidata dall’ing. Franco Trani, dicono che, nel corso dell’anno 2023, l’EVI spa ha eseguito una serie di interventi di manutenzione straordinaria sia sulla rete idrica che su quella fognaria, utilizzando esclusivamente le proprie risorse umane interni, vale a dire la manodopera aziendale: senza ricorso a ditte esterne e, dunque, realizzando notevoli risparmi.

In particolare, le attività espletate hanno interessato l’ammodernamento di tratti importanti della rete idrica di distribuzione su tutto il territorio isolano, nonché l’estensione della stessa rete idrica nelle zone alte del territorio, con relativi nuovi impianti di sollevamento necessari alla fornitura di numerose utenze, localizzate a quota superiore rispetto ai serbatoi esistenti.

Sono state sostituite o aggiunte tubazioni per un chilometro e duecento metri di lunghezza complessiva.

Ads

Tra gli interventi maggiormente significativi, per importanza e qualità tecnica, vi è quello eseguito sulla rete idrica di distribuzione in via Iasolino ad Ischia, tratto da Piazza Antica Reggia fino all’incrocio con via Quercia. L’intervento è consistito nell’infilare una nuova condotta in polietilene di ultima generazione, ad elevatissima resistenza alla fessurazione, all’interno delle vecchie condotte in ghisa grigia, vetuste e fatiscenti. Il tutto è stato realizzato senza rompere la sede stradale, che il Comune di Ischia aveva recentemente messo a nuovo, utilizzando quindi una tecnologia “no dig”, senza scavo: in pratica le vecchie condotte sono rimaste sul posto, ma al loro interno è stata inserita la condotta nuova, con portata identica e collegata poi, ovviamente, alla rete idrica pre-esistente.

Ads

Il personale tecnico ed operaio dell’EVI è stato utilizzato in modo rilevante anche per i nuovi allacciamenti idrici richiesti dagli utenti, pari a 332 nuove utenze.

Anche nel settore fognario la manodopera aziendale è stata impegnata in modo rilevante; in particolare è stata realizzata la rifunzionalizzazione dello scolmatore di piena dell’impianto terminale della rete fognaria di Lacco Ameno, con efficientamento dello stesso attraverso l’inserimento di valvole antiriflusso e ghigliottine di sezionamento del canale di bypass dell’impianto.

Per quanto concerne l’anno in corso (2024) sono rilevanti la sostituzione dei primi duecento metri della condotta fognaria sottomarina di S. Angelo, già effettuata, in collaborazione con sub specializzati esterni, e l’ultimazione della ricognizione della rete fognaria sul territorio isolano, come contrattualizzato con la Sogesid nell’ambito delle attività gestite dal Commissario di Governo per la Depurazione, finalizzate agli investimenti previsti per la separazione delle acque termominerali da quelle reflue: problematica importantissima per l’isola d’Ischia, attesa la presenza di numerosi esercizi termali e considerato che la rete fognaria e di depurazione viene messa a dura prova dall’impropria commistione di reflui domestici (ad Ischia sono assenti scarichi industriali) ed acque termali: queste ultime, pur benefiche per la salute umana, presentano però caratteristiche fisico-chimiche aggressive ed arrivano nella rete fognaria e nei suoi terminali ad elevatissima temperatura, circostanze che provocano l’accelerazione dell’usura degli impianti. In un futuro prossimo le reti dei reflui domestici e termali verranno separate, così da poter essere gestite al meglio, secondo le proprie caratteristiche.

Per il presidente dell’EVI spa, dott. Mario Basentini, “quanto accennato sopra è solo una parte della mole di lavoro e di impegno che costituiscono il lavoro quotidiano dell’azienda che dirigo unitamente al Consiglio di Amministrazione ed in piena sinergia con i Comuni isolani. Sono fiducioso che il futuro ci vedrà vincenti in un impegno che ha nella propria ottica essenzialmente due obiettivi: la soddisfazione dell’utenza del servizio idrico e fognario e la salvaguardia dell’ambiente”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex