Statistiche
ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Arte: ai giardini Ravino la personale di Paolo De Santi il pittore dei sogni

di Isabella Puca

Forio – È un’atmosfera onirica, surreale a prendere il sopravvento nella pittura di Paolo De Santi in mostra da stasera fino al 30 settembre presso i Giardini Ravino nella particolare sala espositiva ricavata da un’antica cisterna e denominata “Moby Dick”. A organizzare l’evento, che vedrà il vernissage alle ore 19:00 accompagnato da un cocktail al quale presenzierà l’artista, l’associazione culturale AngelArt di Angela Impagliazzo. La serata sarà arricchita dalla performance dell’attrice Rosanna Nocera che interpreterà un monologo tutto incentrato sul tema del sogno. È infatti il sogno al centro dell’arte di Paolo De Santi. Napoletano, trapiantato prima a Milano e poi a Bruxelles, De Santi approfitta della trasferta forzata per imparare il mestiere. Allievo del professor Faini e Comotti, a Milano frequenta il liceo artistico e l’Accademia d’Arte; è lì che conosce, alla Galleria Vitruvio, l’artista Norberto di Spello che lo incoraggia a proseguire nel campo artistico. Quando torna a Napoli e mette su famiglia, Paolo de Santi caratterizza ancora di più la propria pittura ispirandosi ai giocattoli della propria infanzia e a quelli dei suoi tre figli. L’atmosfera che viene fuori dalle sue tele è un’esplosione di colori e gaiezza.  Le sue opere si trovano in diverse collezioni italiane ed estere e hanno preso parte a numerosi premi nazionali ed esteri qualificati, riscuotendo premi e riconoscimenti con personali e collettive. Non è la prima volta che il pittore dei sogni espone qui a Ischia, opere uniche e originali sono state ammirate già al Re Ferdinando, al Felix e, recentemente all’Hotel Manzi. Il mare in lontananza, ponti, castelli e case addossate le une sulle altre con eccezionale fantasia danno un tocco di regno incantato, protagonisti dei suoi quadri sembrano essere burattini di legno simili a Pinocchio, ma con un’anima ancora più evidente che fuoriesce con forza in ogni suo dipinto. Non è un caso se è conosciuto da tutti come il pittore dei sogni, sogni che sembrano esser fatti da bambini invece che da un adulto, per l’incredibile fantasia nel gioco dei colori e soprattutto per ciò che viene ogni volta rappresentato. La dimensione irreale e fantastica cattura immediatamente l’occhio di chi osserva che viene subito catapultato in un mondo irreale simile a quello vissuto da Alice una volta giunta nel paese delle meraviglie o nel paese della Cuccagna descritto nel Pinocchio di Collodi. “Oggi, in un mondo povero, vuoto e a volte crudele, Paolo De Santi ci offre un messaggio di speranza aiutandoci a ricordare il bambino che eravamo e che ancora vive dentro di noi e dandogli voce”. È così che descrive la sua pittura il professor Boleri, presidente Associazione “Artisti Italiani all’Estero”, sottolineando la presenza di quel bambino racchiuso in ciascuno di noi e che fuoriesce dal pennello del nostro artista. La natura è vista, infatti, come generosa dispensatrice di doni così come il mare, elemento sempre presente nelle sue opere che ricorda gli oceani in cui ha inizio la vita. La mostra sarà visitabile fino al 30 settembre, tutti i giorni tranne martedì e giovedì, dalle 9:00 alle 19:00.

 

 

 

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex