Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Assemblea Acuii, Sebastiano Conte:«Nessun interesse per un reale governo del territorio»

Il professor Sebastiano Conte ha sottolineato il sostanziale disinteresse della politica locale verso la cura del territorio: «Tutti i comuni dovranno dotarsi del nuovo Puc, pena il Commissariamento.  Tuttavia nessun ente locale se ne sta realmente interessando. Pensano solo alla composizione delle commissioni a fini clientelari. Forse soltanto Serrara eviterà il Commissariamento, mentre Forio e Barano se ne occupano solo  solo per timore di ripetere l’esperienza commissariale. La verità – ha continuato l’esperto urbanista di fama nazionale – è che non interessa a nessuno il governo del territorio, quasi che esso fosse qualcosa che interessi soltanto alle persone da poco». Il professor Conte è stato impietoso anche con i livelli amministrativi sovraordinati, accennando ai “pasticci” relativi ai riferimenti legislativi incrociati del Piano della città Metropolitana (in pratica il vecchio Piano provinciale del 2008) che a volte citano disposizioni normative ormai abrogate. «La fragilità del territorio isolano – ha proseguito l’urbanista  – dovrebbe essere una priorità, invece ci si preoccupa soltanto di inserire un proprio rappresentante in Commissione per gestire meglio taluni interessi». Entro dicembre andranno approvati i Puc: «I tempi sono troppo ristretti, quando si sa che sarà necessario indire una gara, effettuare un approfondito studio, ma soprattutto quando occorrerebbe una strategia comune per tutti i comuni: è questo il punto focale che nessuno vuole vedere. Temo una nuova ondata di sperpero di denaro pubblico per raffazzonare un paio di grafici a mo’ di piano, così come temo la solita corsa agli incarichi, senza alcuna visione complessiva». Di qui l’esigenza di una riunificazione amministrativa: «In un frangente come questo sarebbe stato fondamentale avere un unico Comune, con una vera opinione pubblica isolana, perché i problemi isolani si risolvono unitariamente». Un invito anche all’Acuii: «L’associazione per il Comune unico deve occuparsi delle varie esigenze del territorio. Non può limitarsi ad attendere i provvedimenti legislativi».

 

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x