CRONACAPRIMO PIANO

Assoforense, in campo Di Meglio e Pero: poi o la Baggio o Giampaolo

Domani alle 23.59 scade il termine per poter presentare le candidature per la composizione del nuovo direttivo dell’avvocatura isolana: due nomi appaiono certi, per il terzo una cordata “riflette” ancora

I giochi sono ormai fatti, o quasi. Gli scenari altrettanto delineati, o quasi. Domani allo scoccare della mezzanotte non ci sarà più tempo per ulteriori sorprese e il quadro relativo al rinnovo del direttivo nell’associazione forense dell’isola d’Ischia sarà completo. Dopo che le iscrizioni all’assoforense (condizione indispensabile, unitamente al pagamento della quota, per poter esercitare il diritto di voto), venerdì 11 ottobre scade il termine per poter presentare le candidature. Una settimana esatta di tempo per fare “campagna elettorale” e poi che una settimana dopo, il 18 ottobre, ci sarà il voto e il responso delle urne indicherà il presidente chiamato a succedere a Francesco Cellammare, cui di fatto fu strappata in maniera traumatica, nel corso di una drammatica assemblea svoltasi alcuni mesi fa, la possibilità di poter concorrere per un mandato “bis”.

La cordata che fa capo a Buono vorrebbe presentare la professionista in “quota rosa” ma se il feedback non dovesse essere entusiasmante accetterebbe di rituffarsi nella mischia. Il 18 ottobre la resa dei conti, con il responso delle urne che sancirà la fine dell’epoca Cellammare


Secondo quanto si apprende una serie di riunioni svoltesi nella fascia oraria serale (e dunque lontano da occhi e soprattutto orecchie indiscrete) i partecipanti alla contesa sarebbero già delineati e i candidati saranno tre. Con un distinguo, però: di due si conosce già l’identità, il terzo invece è chiamato a uscire da una terna di nomi e su questo è opportuno fare un attimino di chiarezza. Partiamo dalle certezze. A meno di clamorose sorprese dell’ultim’ora scenderà nuovamente in campo Gino Di Meglio, che a lungo all’interno dell’associazione forense ha rappresentato un sempre costruttivo spirito critico. Chi ha deciso di gettarsi nella mischia e avanzare la propria candidatura è anche Francesco Pero, che evidentemente ritiene di avere un seguito “corposo”. E ora spazio all’incognita, non di poco conto. Ci sono tre nomi, che sono quelli di Brunella Baggio, Pasquale Pacifico e di un ex presidente dell’Assoforense, ossia Giampaolo Buono. L’intenzione di questa cordata – che ovviamente pure vanta un numero di seguaci notevole – sarebbe quella di proporre alla presidenza Briunella Baggio, ma queste ultime ore stanno servendo anche per capire quanto riscontro trova la professionista nel mondo dell’avvocatura isolana. Se il feedback fosse positivo, allora i giochi sarebbero chiusi, viceversa si chiederebbe a Buono di scendere in campo anche se lo stesso non muore certo dalla voglia, detto per inciso. Insomma, ci siamo quasi, poi tutto sarà finito e ci sarà da pensare ad altro. Detto per inciso ai tanti problemi che attanagliano la giustizia isolana. Chiunque dovesse spuntarla, avrebbe appena il tempo di consumare un brindisi prima di mettersi al lavoro.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close