Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Attenti alle truffe, anche a Ischia parte la campagna della Polizia

Ieri mattina al piazzale Aragonese la prima tappa dell’iniziativa di sensibilizzazione contro il fenomeno che sta coinvolgendo numerosi anziani

Comincia da Ischia Ponte la campagna di sensibilizzazione della Polizia di Stato contro il pericolo di truffa ai danni degli anziani. Ieri mattina alcuni agenti del Commissariato di via delle Terme guidato dal vicequestore Maria Antonietta Ferrara hanno inaugurato l’iniziativa nel piazzale Aragonese, insieme agli esponenti della Caritas di Ischia, all’assessore Ciro Ferrandino e alla coordinatrice dell’Ufficio di Piano dell’Ambito, dottoressa Paola Mazzella. La cronaca di queste settimane ha infatti ribadito la necessità di alzare la guardia contro i truffatori che prendono di mira soprattutto gli anziani, generalmente più esposti ed indifesi di fronte ai tranelli e ai proditori raggiri di criminali senza scrupoli pronti a rubare i risparmi di una vita: «Si tratta di un fenomeno molto esteso qui sull’isola – ha dichiarato la dottoressa Ferrara – perché le persone di una certa età non hanno i mezzi per difendersi. Invito ancora una volta a non aprire la porta né a rispondere al telefono agli sconosciuti, a non accettare pacchi postali se non ordinati espressamente. Credo che anche gli anziani conoscano i numeri di telefono dei parenti più prossimi, e quindi è opportuno che non rispondano a telefonate provenienti da numeri sconosciuti, e che non aprano la porta a sedicenti impiegati di enti pubblici, e nel caso è bene chiamare immediatamente il 113: le forze dell’ordine sono all’opera per questo, per tutelare le fasce deboli della cittadinanza». La sensibilizzazione è rivolta dunque anche ai familiari delle persone anziane, in maniera tale da costituire un valido supporto per evitare e sventare i tentativi di truffa: «Questa campagna – ha aggiunto il vicequestore Maria Antonietta Ferrara – nasce dalla volontà del Ministero dell’Interno, in coordinamento con le varie Questure: un invito che abbiamo raccolto senza indugio. E a nostra volta invitiamo i cittadini a rivolgersi alle forze dell’ordine di fronte a ogni episodio sospetto, perché la truffa può essere dietro l’angolo, anzi, dietro la porta». Durante la permanenza nel piazzale Aragonese, dove stazionava il camper della Polizia, è arrivato anche il consigliere comunale Giovanni Sorrentino e il sindaco di Forio, Francesco Del Deo, che ha ribadito gli inviti della dottoressa Ferrara e ha annunciato per i prossimi giorni la ripetizione dell’iniziativa di piazza sul territorio del Comune di Forio: dunque la campagna di sensibilizzazione sarà itinerante, toccando tutti i comuni dell’isola, vista la preoccupante incidenza del fenomeno delle truffe, aumentato in maniera inquietante con l’avvicinarsi del periodo ferragostano.

Foto Franco Trani

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x