Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Il bancomat gli “regala” 1.200 euro, non li restituisce: denunciato per furto

ISCHIA. Inevitabile che accadesse, se proprio vogliamo trovare un’attenuante al protagonista della vicenda che ci apprestiamo a raccontarvi. Perché quando all’improvviso ti ritrovi tra le mani in maniera del tutto casuale una somma di denaro sia pure non certo esorbitante, la tentazione di tenertela è tanta. Se poi a donartela in maniera del tutto involontaria è una banca, allora probabilmente non ti viene neppure il classico scrupolo di coscienza: in fondo, non stai nemmeno togliendo il pane di bocca a qualche affamato, viene da pensare. L’occasione, insomma, fa l’uomo ladro anche se presumibilmente stavolta un cittadino di origine napoletana ma trapiantato da tempo immemore sull’isola nemmeno si sarà reso conto della gravità di quello che ha combinato.

La storia ha inizio lo scorso 6 luglio. Un uomo si reca per un prelievo bancomat presso lo sportello del Monte dei Paschi di Siena di Forio. Introduce la tessera, digita il pin e poi indica l’importo che desidera prelevare. Tutto come da prassi consolidata, insomma, a parte l’epilogo. Succede infatti che dalla macchina elettronica vengono fuori addirittura 1.200 euro. Inizialmente il 54enne foriano P.P. non crede ai suoi occhi, poi ovviamente si allontana col sorriso stampato sulle labbra e certo contento che la dea bendata abbia deciso di fargli una “strenna natalizia” anticipata. Non pensa, dunque, di recarsi in banca il lunedì successivo, alla riapertura, per restituire quanto aveva ottenuto in maniera del tutto casuale. Gli addetti dell’istituto di credito, però, si accorgono dell’ammanco e capiscono anche in quale determinata operazione di prelievo si è verificato il malfunzionamento del bancomat. E sanno anche che, risalendo all’orario, le videocamere di sorveglianza potranno dare anche un volto al cittadino che si era incautamente allontanato con i 1.200 euro.

Della vicenda vengono interessati i carabinieri della Compagnia di Ischia, guidati dal cap. Andrea Centrella, che iniziano unitamente ai militari dell’Arma dislocati nelle varie stazioni presenti una vera e propria caccia all’uomo che si rivela però decisamente complessa. P.P., infatti, è assolutamente incensurato e dunque è personaggio decisamente nuovo alle forze dell’ordine, il che per ovvi motivi certo non facilita la sua individuazione. Ma alla fine la costanza dei militari dell’Arma viene premiato: ad acciuffarlo ad Ischia, precisamente nella zona di via Baldassarre Cossa, sono gli uomini della Stazione di Ischia, coordinati dal luogotenente Michele Cimmino. Il 54enne foriano viene fermato e condotto in caserma e qui ammette le sue responsabilità, dichiarandosi anche pronto a restituire all’istituto di credito la somma di denaro di cui era entrato illecitamente in possesso. Cosa che puntualmente avviene ma la legge è legge e non ammette divagazioni al tema. Così, nonostante tutto, P.P. è stato denunciato in stato di libertà all’autorità giudiziaria con l’accusa di furto.

 

Gaetano Ferradino

Ads

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex