POLITICA

Barano acquisisce torre, c’è il consiglio

Domani alle 12.30 il civico consesso si riunirà per avallare il provvedimento

Paolino Buono, presidente del consiglio comunale di Barano ha firmato ieri la convocazione del Consiglio Comunale che si terrà in seduta ordinaria il prossimo 22 novembre alle ore 12:30. Dopo l’approvazione del regolamento per la lotta contro l’evasione fiscale. Venerdì prossimo i consiglieri comunali discuteranno dell’acquisizione della torre quattrocentesca del Testaccio.

La torre ha avuto durante il Rinascimento una funzione di postazione di avvistamento e di rifugio per gli antichi abitanti della frazione di Barano. Vi era anche un forno per permettere a chi vi si rifugiava di poter avere cibo per resistere ai frequenti assedi dei saraceni che al Testaccio, così come a Sant’Angelo e a Forio, dove si trovavano altre torri adibite a segnalare l’imminente pericolo.

Negli anni poi la torre divenne dimora personale del barone locale che sovrintende la zona. Di origine aragonese, sprovvista di basamento, la torre di sviluppa su due livelli, il lato orientato verso est ha un portale sormontato poi da un balcone.

Il consiglio di Barano, il prossimo venerdì, discuterà i termini per effettuare l’acquisizione del prezioso bene architettonico al patrimonio comunale.

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button