ARCHIVIO 3ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Barano, c’è la galleria d’arte: ma alla vicina non piace!

Non tutti apprezzano l’arte e capita che una vicina bisbetica addirittura chiami i Carabinieri per interrompere la discussione in una mostra di quadri. E’ accaduto l’altra sera poco dopo le 23.00, a Barano, nella galleria d’arte allestita con le opere di Sylvie Renault, l’artista dei cerchi imperfetti e dei vortici di colori. Secondo i numerosi testimoni, la signora, turbata dall’interruzione dell’abbraccio di Morfeo, ha addirittura sgridato la titolare delle opere come nel famoso cartone animato di Heidi con la Signora Rottermeier. L’appuntamento con la cultura (a cui molti risulterà incomprensibile per limiti e vocazione) è stato così interrotto dall’arrivo dei Carabinieri chiamati dalla vicina infastidita dai commenti sulle opere. Una discussione (pacata) scambiata per schiamazzi che, però, ha avuto una segnalazione da parte dei militari dell’Arma.

“Chi è senza peccato scagli la prima pietra”, recita il Vangelo secondo Giovanni. Il principio evangelico, però, a Barano, non trova molti adepti e capita che chi oggi denunci il disturbo alla quiete pubblica sia, poi la stessa persona che, l’anno scorso, è stata al centro di una inqualificabile querelle per l’occupazione impropria di un posto riservato ai disabili con la propria auto nel parcheggio comunale. Sarebbe stato meglio un religioso silenzio e qualche preghiera della sera (considerate le frequentazioni della Casa del Signore) per sopportare pure un po’ di sana cultura, ma è stata persa un’altra occasione.

Luigi Balestriere

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button