Statistiche
SPORT

Barano e Nuova Ischia guardano al futuro

ISCHIA. Provando a mettere da parte il derby, in Promozione si guarda al prossimo turno, che vede le isolane proiettate verso scontri importanti, per confermare un momento d’oro o per riscattarsi alla ricerca di punti
salvezza. Barano e Nuova Ischia puntano decisamente ad obiettivi diversi in questo entusiasmante campionato, mai avaro di emozioni. Il momento degli aquilotti, dicevamo, è decisamente positivo. I bianconeri sono usciti vincitori dal derby di sabato e, se è vero che il Giudice Sportivo ha fermato Sasà Lombardi per recidività in ammonizione, tornerà a disposizione Pietro Ferrari dopo la squalifica. Dall’infermeria le notizie sono un po’ meno confortanti, visto che Prestopino e Arcamone restano indisponibili, ma qualcosa sta cambiando per quanto riguarda Mario Sogliuzzo. Il centrocampista del Barano ieri pomeriggio ha avuto l’ok per ricominciare ad allenarsi in maniera leggermente più intensa. La lesione muscolare sembra essere del tutto cicatrizzata e i tempi sembrano maturi per pensare ad un suo prossimo rientro in squadra. Pressoché impossibile pensare di poter contare su Sogliuzzo per la gara contro il Neapolis, ma per quanto riguarda la partita della settimana prossima, lo scontro la vertice con l’Afragolese, potrebbero esserci delle novità importanti. Dopo uno stop così lungo, se si considera che il problema muscolare di Sogliuzzo è cominciato a ridosso della sosta natalizia, non sarà immediato il ritorno in campo, almeno non dal primo minuto; “Billone”, tuttavia, recupera una freccia importante per il suo arco. In casa Nuova Ischia, Isidoro Di Meglio e i suoi dovranno far ricorso a tutta la concentrazione possibile nel difficile scontro con il Quartograd, a fronte dei tantissimi indisponibili con cui si dovrà fare i conti. Il Giudice Sportivo ne ha appiedati ben 3, cioè Trofa, Kadam e Mennella, che deve terminare una squalifica precedente. Purtroppo anche in quanto ad infortunati la situazione è drammatica, visto che in infermeria ci sono Giovanni e Nello Calise, Davide Fermo e Gianni Conte. Già scontato che si dovrà contare sull’apporto della juniores, costringendo Di Meglio a mandare in campo un undici più giovane del solito, in una partita davvero delicata.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex